00:12 16 Novembre 2019

Scintille tra ministro per l'Autonomia Boccia e Salvini

© AFP 2019 / Filippo Monteforte
Italia
URL abbreviato
7119
Seguici su

Il segretario della Lega aveva accusato il ministro Boccia (Pd) di straparlare e litigare con i governatori delle regioni del nord Piemonte, Lombardia e Veneto, sostenendo che l'autonomia serve molto di più al Sud per "punire amministratori e governatori incapaci".

L'attacco del leader della Lega era arrivato durante una sua diretta Facebook. 

"Non prendere in giro la gente se non hai voglia di portare a casa nulla, non c'è gente che ha tempo da perdere. Né in Calabria, né in Lombardia, né in Campania, né in Veneto, né in Piemonte, né in Abruzzo", ha aggiunto Salvini.

Non si è fatta attendere la risposta del ministro Dem tirato in ballo dal leader della Lega, che inizialmente ha ironizzato sulla constatazione di "parlare troppo", dopodichè ha rinfacciato al suo avversario politico di non aver nemmeno letto la proposta del governo in materia d'autonomia. 

​"Salvini che accusa un avversario politico di straparlare è un riconoscimento prestigioso per gli amanti del genere, non lo è per me che, di solito, parlo dopo aver approfondito un tema. Accetto gandhianamente da Salvini la critica anche se non ha letto nemmeno una riga della nostra proposta".

Nella sua replica Boccia è stato ancor più deciso e critico nei confronti dell'ex capo del Viminale, dichiarando testualmente che il partito di Salvini, che nel precedente governo deteneva il dicastero dell'Autonomia, non ha fatto e prodotto nulla.

"Studiando però i pochi atti trovati al ministero occupato dalla Lega fino a qualche settimana fa, mi sono chiesto cosa avesse prodotto Salvini e la risposta è stata molto semplice: nulla. Nonostante tutto, stiamo recuperando gli sforzi fatti da tutte le Regioni, anche se azzerati spesso dagli stessi ministeri guidati dalla Lega, per provare a dare un senso compiuto all'autonomia concepita come lotta alle diseguaglianze, garantita da una legge quadro". 

Infine il ministro Boccia ha spiegato che nel corso della prossima settimana al ministero saranno presenti le delegazioni provenienti dalle regioni per discutere e poter permettere al governo di preparare un disegno di legge entro novembre da presentare al Parlamento.

Tags:
partito Democratico, Lega, governo, Matteo Salvini, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik