Widgets Magazine
13:09 13 Novembre 2019
Mezzo Atac a Roma

Virginia Raggi attacca i sindacati per lo sciopero a Roma

© Foto: Luca F. [CC BY-SA 3.0]
Italia
URL abbreviato
152
Seguici su

Ancora più duro l'attacco del leader dei Cinque Stelle Luigi Di Maio, che ha definito lo sciopero di oggi nella capitale dei lavoratori del trasporto pubblico "indecente" per "fare il weekend" lungo.

La sindaca pentastellata di Roma Virginia Raggi ha espresso tutta la sua indignazione e rabbia per lo sciopero odierno dei lavoratori del trasporto pubblico organizzato dai sindacati.

"Una minoranza di sindacalisti prova a tenere in ostaggio una città di 3 milioni di abitanti: di lavoratori, di madri e padri che ogni giorno accompagnano i propri figli a scuola, di studenti e pendolari. La maggioranza dei cittadini è stanca di scioperi ingiustificati", questo è il tweet della prima cittadina di Roma.

​Secondo i dati sventolati dai sindacalisti in piazza del Campidoglio, "l'adesione allo sciopero è alta, in Ama al primo turno siamo al 75%, in Roma metropolitane al 90%, la maggioranza degli asili comunali sono chiusi".

"Dimissioni, dimissioni, vergogna". Con slogan di questo tipo accompagnati da fischi i lavoratori in sciopero hanno commentato il tweet della Raggi, letto dal palco in piazza.

Il "degrado dei servizi pubblici" di Roma e la gestione "disastrosa" delle partecipate. "Roma non la mettiamo in ginocchio noi, Roma è in ginocchio tutti i giorni", ha gridato dal palco uno dei sindacalisti.

Il segretario generale della Cgil di Roma e Lazio Natale Di Cola ha accusato la Raggi di non capire quello che sta succedendo ed ha promesso il proseguimento della mobilitazione se non ci sarà un'inversione di tendenza.

"L’alta adesione allo sciopero dimostra che stiamo dalla parte giusta e che la sindaca non ha capito quello che stava accadendo. Ci aspettiamo che nelle prossime ore ci sia una radicale inversione di tendenza sulle politiche per le partecipate. E' ovvio che se non ci saranno atti importanti la mobilitazione continuerà".

Di Maio: sciopero di venerdì indecente

"Sostengo tutte le manifestazioni per il diritto del lavoro, da ministro avevo proposto il salario minimo e il decreto dignità quindi sono insospettabile ma è mai possibile che tutti gli scioperi si facciano di venerdì? La storia che alcuni sindacati fanno sempre sciopero il venerdì per fare il weekend, mi sembra ormai una questione indecente", ha dichiarato Di Maio ai microfoni di 'Un giorno da pecora' su Rai Radio1.

Tags:
Luigi Di Maio, M5S, Movimento 5 Stelle, sciopero, Sindacati, Roma, Virginia Raggi
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik