Widgets Magazine
08:41 13 Novembre 2019
Aereo di Alitalia

400 milioni di prestito ponte per Alitalia nel decreto fiscale

© Sputnik . Natalia Seliverstova
Italia
URL abbreviato
304
Seguici su

Alitalia riceve un nuovo prestito ponte da 400 milioni di euro, inseriti nel decreto fiscale, in attesa che la cordata di società interessate finalizzi l'acquisizione.

Il decreto fiscale, in fase di approvazione da parte del governo giallorosso, prevede un ulteriore prestito ponte da 400 milioni di euro per la compagnia aerea Alitalia e le aziende del gruppo, in amministrazione straordinaria da tempo.

Il prestito, per non configurarsi quale aiuto di stato che per legge è vietato nell’Unione Europea, prevede la restituzione entro 6 mesi con l’applicazione del tasso d’interesse Euribor, maggiorato di mille punti base.

Intanto Alitalia attende il suo destino, il ministero dello Sviluppo Economico (Mise) in una nota del 23 ottobre ha comunicato la nuova data per la presentazione dell’offerta vincolante. Entro il prossimo 21 novembre, la società, o la cordata di compagnie interessate all’acquisto, dovranno farsi avanti.

FS e Atlantia dovrebbero finalmente essere giunti a un accordo, si attende che Delta Air Lines decida che fetta di Alitalia è disposta a prendersi e la nuova Alitalia potrà tornare a volare leggera. Leggera in molti sensi, perché il nuovo piano industriale, purtroppo, prevederà tagli al personale e una probabile rimodulazione delle rotte.

I tagli previsti dal decreto fiscale

Il decreto fiscale non è solo Alitalia, a fronte di un prestito ponte da 400 milioni di euro alla compagnia aerea, vi saranno 3 miliardi di euro di tagli ai ministeri. La riduzione per le dotazioni finanziarie è già prevista per il 2019 e i fondi risparmiati serviranno a rispettare le regole europee così da mettere in campo una manovra economica 2020 moderatamente espansiva, come ha ricordato il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri nella lettera inviata ieri alla Commissione europea, in risposta alla lettera ricevuta da Bruxelles.

Il gettito taglia tasse

Dal maggior gettito che il governo si aspetta nel 2020, circa 5,3 miliardi di euro, arriveranno le disponibilità economiche per il fondo taglia tasse. Questo fondo avrà una durata quinquennale e nel 2021 avrà una dotazione di 4,4 miliardi e dal 2022 fino al 2025 una dotazione annuale di 4,2 miliardi di euro.

Spostate al 2020 Irpef Irap e Ilor per le Partite Iva

Buona notizia per le partite Iva in regime ordinario, la rata Irpef, Irap e Ilor di fine anno è stata spostata al 2020 grazie al reperimento di 1,460 miliardi di euro a copertura del mancato incasso di fine 2019.

La norma ovviamente non si applica al regime forfettario che paga una tassazione unica, appunto detta forfettaria.

Correlati:

Il ricatto di Atlantia: "se c'è la revoca di Autostrade, pronti a uscire dal salvataggio Alitalia"
Alitalia, chiarimenti fra governo e Atlantia, si va verso una soluzione
Alitalia: basta con salvataggio, meglio liquidazione?
Tags:
aerei, Alitalia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik