15:57 22 Novembre 2019
Pronto soccorso

Sparatoria in pronto soccorso: due feriti per mancato ricovero

© AP Photo / Alessandra Tarantino
Italia
URL abbreviato
110
Seguici su

La vicenda è accaduta a Cava de' Tirreni, in provincia di Salerno. Una lite tra i parenti di un malato, un medico e il padre del suddetto medico è sfociata in sparatoria quando uno di loro ha tirato fuori la pistola. Nessuno dei feriti è in pericolo di vita.

Nel pronto soccorso dell'ospedale di Cava de' Tirreni una lite tra i parenti di un malato e un medico è degenerata, causando il ferimento di due. Nessun ferito risulta al momento in pericolo di vita.

Anche se la dinamica dei fatti resta ancora da chiarirsi, sembra, dalle prime ricostruzioni, che tutto sia iniziato da una lite tra i parenti di un malato e il medico che era in turno al pronto soccorso, poiché il figlio del malato non voleva lasciare la sala d'attesa. La tensione iniziale è poi degenerata quando è spuntata una pistola. 

La lite, a quanto sembra, risulta essere iniziata già durante la mattinata, per una precedenza nell'ordine delle visite: due persone, che avevano accompagnato il malato al pronto soccorso dell'ospedale, avevano infatti cominciato a discutere animatamente con il medico in turno. Nel pomeriggio poi, dopo l'arrivo del padre del medico, sembra che quest'ultimo abbia fatto fuoco con la propria pistola durante la lite, colpendo alle gambe di uno dei due accompagnatori. A quel punto il figlio della vittima ha reagito ed è iniziata una colluttazione fra quest'ultimo e il padre del medico che è terminata nel momento in cui uno dei due, il padre del medico, è stato raggiunto da un colpo di pistola partito accidentalmente. I feriti hanno entrambi subito interventi chirurgici e risultano non essere in pericolo di vita. 

I carabinieri hanno aperto un'indagine. Nel frattempo l'azienda ospedaliera Ruggi, di cui fa parte il nosocomio di Cava de' Tirreni, dichiara, in una nota a un comunicato stampa: "In riferimento all'episodio occorso nel pomeriggio di oggi presso il Presidio Ospedaliero Santa Maria dell'Olmo di Cava de' Tirreni, l'azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno attende l'esito delle indagini in corso da parte dell'Autorità Giudiziaria, precisando che la Direzione Commissariale ha prontamente attivato il servizio ispettivo aziendale".

 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik