19:51 10 Dicembre 2019
Fruits and vegetables

Sud a rischio siccità, Coldiretti lancia l'allarme

© Fotolia / Aleksandar Mijatovic
Italia
URL abbreviato
106
Seguici su

Forti piogge continuano a imperversare nelle regioni del nord, ma al sud la siccità minaccia l'agricoltura. A rischio carciofi, rape, cavolfiori e primizie di stagione: l'allarme di Coldiretti.

"Mentre al nord si contano i danni provocati dall'ondata di maltempo, dal Friuli colpito da una tromba d’aria alla Liguria dove è allerta arancione, nel mezzogiorno il caldo record e la mancanza di pioggia ha fatto scattare l’allarme siccità fuori stagione”. E’ l'allarme lanciato da Coldiretti.

Da un monitoraggio effettuato dall'associazione di categoria emerge “una Italia divisa in due con le anomalie di un pazzo autunno che si classifica nella top ten dei piu’ bollenti dal 1800 con una temperature di 1,27 gradi superiore la media di riferimento sulla base dei dati Isac Cnr di settembre”.

“Una situazione che – sottolinea la Coldiretti – ha fatto scattare l’emergenza siccità in Puglia dove gli agricoltori sono stati costretti all'irrigazione di soccorso per salvare le coltivazioni in sofferenza, dagli ortaggi agli oliveti fino al foraggio, con gravi ritardi delle semine e un insostenibile aggravio dei costi. I pozzi stanno lavorando a pieno regime, come a luglio, per irrigare campi di cime di rapa, broccoli, cicorie, cavolfiori, carciofi, mentre si sta anticipando la raccolta per scongiurare la perdita dei prodotti, ad iniziare dai carciofi brindisini, per la prima volta già pronti a ottobre”.

“Le dighe lucane che dissetano il sud, per la mancanza di pioggia sono – riferisce la Coldiretti – su livelli da minimo storico del periodo, con i sei invasi operativi della regione che raccolgono appena 200 milioni di metri cubi d`acqua, circa 105 in meno dello scorso anno”.

Tags:
Coldiretti, Agricoltura in crisi, Agricoltura, agricoltura, agricoltura, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik