10:57 15 Novembre 2019
Carabinieri

Pisa, trovati ruggine e blatte nelle cucine dove si prepara il cibo per le mense scolastiche

© flickr.com/ Maxime Bonzi
Italia
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Il Nas di Livorno, durante un'ispezione al centro cottura di una mensa rifornitrice di pasti per alcuni istituti scolastici di Pisa, ha rilevato condizioni igienico-sanitarie non conformi alle norme vigenti.

Il Nas di Livorno, in collaborazione con l'Ausl Toscana nord ovest, ha effettuato un controllo al centro cottura di una mensa che riforniva i pasti a 9 istituti scolastici distribuiti nella zona di Pisa. Al termine dell'ispezione i Carabinieri del Nas hanno segnalato all’Autorità Sanitaria ed Amministrativa il presidente del centro, in quanto le condizioni igieniche erano al di sotto dei livelli standard regolati dalle norme igienico-sanitarie vigenti.

"I locali dell’attività (risultano, ndr) in precarie condizioni igienico sanitarie, con presenza di blatte morte all’interno di una trappola, presenza di materiale non pertinente l’attività, mancanza di adeguata protezione contro gli infestanti alla porta del laboratorio di produzione" si legge all'interno della nota del Nas sul sito del ministero della salute.

Di fatto i Carabinieri del Nas hanno constatato, durante l'ispezione, una mancata attuazione delle procedure HACCP riguardanti la preparazione di "diete speciali", poiché svolta in contemporanea con la preparazione dei pasti "tradizionali", insieme a carenze igienico-sanitarie e strutturali che comprendono la presenza di ruggine e di frigoriferi non idonei o parzialmente rotti.

In risposta alla situazione l'Ausl Toscana nord-ovest ha disposto la sospensione dell’attività di ristorazione collettiva sino all'eliminazione delle carenze igieniche riscontrate, mentre l'Ausl Toscana nord-est, su richiesta del Nas di Firenze, ha emesso il provvedimento per la "sospensione dell’attività di preparazione e somministrazione alimenti per “diete speciali”, esercitata presso un centro cottura per la refezione scolastica", concluta la nota del Nas.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik