Widgets Magazine
13:54 13 Novembre 2019

Funerali poliziotti uccisi a Trieste: “resterete i luminosi figli delle stelle”

© Foto: Italian National Police
Italia
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Terminati intorno alle 13:20 di oggi 16 ottobre i funerali di Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, i poliziotti in servizio presso la Questura di Trieste uccisi il 4 ottobre scorso.

Toccante l’omelia del vescovo di Trieste mons. Giampaolo Crepaldi, durante la cerimonia funebre celebrata nella chiesa di Sant’Antonio Taumaturgo egli si rivolge direttamente ai feretri dei due agenti della Polizia di Stato collocati davanti l’altare:

“Cari Matteo e Pierluigi, anche dopo questo addio, per Trieste voi resterete i luminosi figli delle stelle. Trieste vi dice grazie”.

La città di Trieste allarga le sue braccia per abbracciare i due poliziotti, i rispettivi genitori e tutti i familiari. Un abbraccio “forte e commosso” dice mons. Crepaldi, che ricorda anche quanto sia stata crudele la follia omicida che ne ha spezzato il futuro.

“Con questa santa Messa, Trieste vi offre il suo ultimo e affettuoso saluto, mentre resta fisso nella memoria di tutti il 4 ottobre, festa di san Francesco, Patrono d’Italia, quando una follia omicida, spropositata e crudele, ha privato le vostre giovani vite di un futuro pieno di propositi e progetti”.

​Il vostro sacrificio resti come un segno a perpetua memoria

Il vescovo innalza i due poliziotti a esempio per tutta la città di Trieste e delle nuove generazioni della città, quindi li definisce “i suoi angeli”. Che il vostro sacrificio, dice il vescovo, “resti come un monito soprattutto per le giovani generazioni, che da voi sono chiamate ad imparare una fondamentale lezione di vita. Questa: a costruire sono gli uomini e le donne pronti al servizio e al dono di sé, mentre a distruggere sono quelli che coltivano la violenza, l’odio e il proprio egoistico interesse”.

1 / 2
Funerali di Matteo Demenego e Pierluigi Rotta

I funerali in forma privata

Al termine dei funerali solenni, i due feretri sono stati condotti all’aeroporto Ronchi dei Legionari, da dove partiranno a bordo di un C130 dell’Aeronautica per raggiungere l’aeroporto di Ciampino. A bordo dell’aereo viaggeranno i familiari, il Capo della Polizia Franco Gabrielli, il questore di Trieste Giuseppe Petronzi.

Tra domani e venerdì prossimo si celebreranno i funerali in forma privata dei due poliziotti, nelle rispettive città di residenza: Velletri (Roma) per Demengo e Giugliano (Napoli) per Rotta.

Correlati:

Sparatoria a Trieste, la dinamica del duplice omicidio - I testimoni: "Sembrava Beirut"
Trieste, parla la madre dell'assassino: "Chiedo perdono"
Trieste, il Pm: il killer agì lucidamente
Poliziotto americano omaggia con un ritratto gli agenti uccisi a Trieste
Tags:
funerali, Polizia, Trieste
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik