Widgets Magazine
05:14 12 Novembre 2019
Scintille tra Renzi e Salvini nel duello da Vespa

Scintille tra Renzi e Salvini nel duello da Vespa

© Foto: Twitter / Matteo Salvini
Italia
URL abbreviato
1294
Seguici su

I leader della Lega e di Italia Viva si sono confrontati nella trasmissione Porta a Porta di Bruno Vespa, che andrà in onda alle 22.50 su Rai1.

La sfida tra i due Matteo della politica italiana è andata in scena nello studio di "Porta a Porta" da Bruno Vespa in un duello di 90 minuti, come concordato precedentemente dai due protagonisti.

Entrambi si sono giocati molto: se Renzi da una parte punta a guadagnare consensi per la sua nuova creatura politica, data dai sondaggi in difficoltà tra il 3-5%, Salvini cerca di togliere popolarità al governo giallo-rosso di Conte.

La battaglia si è svolta senza esclusione di colpi.

Il primo scontro è sulla formazione del governo Conte-bis. Per Salvini "il governo è nato per non far votare gli italiani sennò vince la Lega" e Renzi "si è inventato un governo sotto un fungo, vediamo quanto dura". La replica di Renzi altrettanto dura: "Il colpo di sole del Papeete che ha preso il collega Salvini lo fa rosicare ancora adesso. Quando si vota lo decide la Costituzione, non il menù di un beach club".

"Io adoro l'Italia dei comuni, delle sagre. O gli italiani sono cretini e rimbambiti o qualcosa abbiamo fatto. Io sono al 33% e tu sei al 4%", l'affondo di Salvini a Renzi.

"Se in un anno abbiamo raddoppiato i voti è grazie all'abolizione della legge Fornero, grazie alla flat tax. E poi io non mi sognerei mai di creare un partito dalla sera alla mattina".

Il leader della Lega ha poi proseguito l'attacco. "Su otto anni lei è stato al governo sette. Ha governato con il Pd. Ora con Italia Viva perché Renzi crea e disfa partiti. È un rottamatore mica male". 

Altrettanto pungente la risposta di Renzi: "Salvini promette tutto a tutti ma non ha mai portato a casa niente e sono 27 anni che fa politica". 

Su molti temi d'attualità della politica italiana, da quota 100 alla politica migratoria passando per il contante, Renzi e Salvini hanno mostrato posizioni diametralmente opposte. L'unica cosa su cui hanno trovato terreno comune è la Raggi, la sindaca di Roma: per entrambi i Matteo se ne deve andare dal Campidoglio.

Tags:
Lega, Matteo Renzi, Italia Viva, Matteo Salvini
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik