Widgets Magazine
05:07 12 Novembre 2019
Antonio Tajani

Tajani: "Alto Adige non cambia nome, resta Alto Adige"

© AP Photo / Jean-Francois Badias
Italia
URL abbreviato
364
Seguici su

In precedenza il consiglio provinciale di Bolzano aveva approvato un provvedimento in cui la dizione "Alto Adige" viene sostituita da "Provincia di Bolzano", mentre nel testo tedesco resta la dizione 'Suedtirol'.

Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia e presidente della commissione Affari Costituzionali dell'Europarlamento, ha sostenuto a Bruxelles l'inammissibilità  da parte di un ente locale di come chiamare una regione in Italia.

"Non è il Consiglio provinciale di Bolzano che decide come si deve chiamare una regione italiana. La traduzione è chiara: Suedtirol in tedesco, Alto Adige in italiano. Se si scrive in tedesco Suedtirol, bisogna scrivere Alto Adige in italiano: non c'è da discutere su questo". 

Secondo il politico azzurro, la proposta è sbagliata e deve essere corretta in quanto in un sistema dove vige il bilinguismo "non può esserci una parola che non è tradotta in italiano".

Per Tajani si tratta di una provocazione dannosa per la convivenza fatta da un consigliere dell'estrema destra della minoranza di lingua tedesca. "Con le provocazioni non si risolve, quando ci sono minoranze linguistiche e convivenze da tutelare, gli estremisti fanno solo danni." Ha poi aggiunto e ribadito che il nome Alto Adige resta.

"Si chiama Alto Adige e Alto Adige deve rimanere, nessuno vuole conculcare la libertà di chi è di madrelingua tedesca. Se in tedesco si chiama Sudtirol, in italiano si chiama Alto Adige".

Cosa è accaduto nello specifico

Il Consiglio provinciale ha deciso di modificare il nome dell’Ufficio di rappresentanza da Alto Adige a provincia di Bolzano e lo stesso ha fatto con la frase Sistema territoriale altoatesino.

Ma il nome in lingua tedesca, come fa notare lo stesso presidente della provincia, è rimasto invariato.

Un corretto uso della terminologia

Il presidente della provincia Kompatscher, ha fatto presente al Consiglio la questione della divergenza sui nomi, chiedendo ai gruppi di fare una distinzione tra riferimento al territorio e riferimento alle istituzioni:

“quando ci si riferisce alle istituzioni è giusto parlare di Provincia di Bolzano in italiano e di Provinz Bozen in tedesco, mentre quando ci si riferisce al territorio la terminologia corretta è Alto Adige in italiano e Südtirol in tedesco”.

La richiesta di autonomia dall’Italia

Myriam Atz Tammerle consigliera separatista ha richiesto ancora una volta un referendum popolare attraverso cui esercitare l’autodeterminazione dei popoli.

Secondo la Tammerle ai sudtirolesi non è mai stato chiesto se preferiscono restare in Italia, aderire all’Austria o creare una regione autonoma inserita “in una nuova Europa delle regioni”.

Sempre secondo la Tammerle, riferirsi al sudtirolo indicandolo come Alto Adige è una invenzione fascista, che nulla ha a che vedere con l’identità culturale del territorio.

Tags:
Autonomia, Antonio Tajani, Italia, Alto Adige
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik