16:43 22 Novembre 2019
Violenza

Condannato il marocchino che aveva cercato di violentare la ragazza russa a Bologna

© flickr.com / European Parliament
Italia
URL abbreviato
751
Seguici su

Condannato a 5 anni il marocchino che lo scorso aprile a Bologna aveva cercato di violentare una ragazza russa salvata da un altro marocchino.

Secondo la ricostruzione la ragazza russa aveva trascorso la serata in discoteca in compagnia dell’amico marocchiono e all’uscita i due avrebbero incontrato un amico di lui, un 36enne anch’esso proveniente dal Marocco. Questi avrebbe poi minacciato i due con un coltello, forse in preda a sostanze stupefacenti, e a molestare la ragazza fino a trascinarla in un casolare di via Zanardi. L’amico a quel punto sarebbe andato a chiamare il 113 e avrebbe condotto gli agenti sul posto che arrivarono giusto in tempo.

L’aggressore si sarebbe poi rivelato irregolare e carico di precedenti legati alla droga nonchè rapina, l’ultima messa a segno lo stesso venerdì giorno prima del tentato stupro ai danni di un alimentari sempre della zona e sempre sotto minaccia dello stesso coltello.

Al termine del procedimento giudiziario il Tribunale collegiale di Bologna ha inflitto la pena di 5 anni e 8 mesi all’autore dei reati contestati, Aziz Momen. L’avvocato ha fatto sapere che ricorrerà in appello.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik