Widgets Magazine
12:51 13 Novembre 2019
Giuseppe Conte al vertice Ue a Bruxelles

Conte rassicura tutti sulla Manovra, ma resta il nodo Quota 100

© Sputnik . Alexey Vitvitsky
Italia
URL abbreviato
6013
Seguici su

Già in finanziaria il governo metterà in atto delle misure qualificanti il programma politico che la coalizione si è data, ha preannunciato il premier Conte. Ma il nodo quota 100 non è ancora stato sciolto.

Il premier Conte, intervistato ad Avellino, definisce il clima all'interno della maggioranza positivo e, riferendosi alla manovra finanziaria, specifica che è completamente sbagliato "pensare che questa manovra sia la sommatoria premure di una forza politica rispetto all'altra". "Io sono garante che questa manovra sia nell'interesse di tutti", specifica il premier Conte, "non accontentiamo una parte sociale rispetto all'altra".

La legge di stabilità potrà essere discussa in consiglio dei ministri anche questa sera stesso. Non ci saranno rimodulazioni dell'Iva, ha spiegato Conte, e oltre ai 23 miliardi serviti alla sterilizzazione dell'imposta sul valore aggiunto, il governo ha trovato ulteriori risorse che permetteranno di "dare un segno della direzione politica di marcia di questo governo", ha dichiarato il presidente del Consiglio, dei "punti qualificanti dell'azione di governo. 

Tuttavia su Quota 100 nulla di definito, tutto ancora nelle mani dei tecnici del MEF, lascia intendere. Non è ancora stato sciolto il nodo che ha causato, nei giorni precedenti, l'attrito con Italia Viva, secondo cui la riforma che permette di superare la cosiddetta Legge Fornero e andare in pensione prima, sarebbe la misura politica "più ingiusta fatta in Italia negli ultimi 25 anni" che fa pagare "ai giovani alcuni privilegi per pochi".

 

La manovra economica

Dopo il vertice di governo di stanotte sono emerse nuove indiscrezioni sulla manovra finanziaria:

  • Incrementate le risorse destinate al taglio del cuneo fiscale, che varrà 3 miliardi nel 2020, con un aumento di 400 milioni rispetto alla proposta precedente, e coinvolgerà i lavoratori con reddito fino a 35 mila euro. Per il 2021, poi, i 5,3 miliardi previsti per l'abbassamento delle tasse potrebbero dividersi tra lavoratori ed imprese.
  • In manovra entrano 600 milioni destinati all'abolizione immediata del superticket sanitario da 10 euro e l'avvio del "fondo famiglia" che ci sarà già a partire dal 2020. Rincari previsti invece, per automobilisti e fumatori, con i tagli alle agevolazioni diesel e gli aumenti delle accise su tabacco e sigarette elettroniche. 

Oggi le misure della manovra saranno al vaglio del Cdm, che si dovrebbe tenere in serata a Palazzo Chigi, per una prima approvazione preventiva.

Domani, 15 ottobre, sarà poi il momento per il governo di andare a Bruxelles per cercare di convincere l'UE che le coperture per la manovra da 29 miliardi circa ci sono, compresi i 7 miliardi del decreto fiscale sui quali però c'è più di qualche dubbio.

Se poi in Europa dovessero dare l'ok, la finanziaria dovrebbe approdare dal 20 in Parlamento, data orientativa e non perentoria, per essere discussa fino e non oltre il 31 dicembre, ultimo giorno utile per la sua approvazione.

Lo stop alle armi alla Turchia

Il presidente del Consiglio fa cenno anche all'offensiva turca contro il popolo curdo nel nord della Siria, e ribadisce la posizione dell'Italia in prima fila per chiedere una moratoria contro la vendita di armi alla Turchia. La questione, spiega, è "essere efficaci in tutte le sedi multilaterali", poiché il blocco imposto da un solo paese è inutile e non può essere di supporto alcuno alla difesa del popolo curdo. 

 

 

Tags:
legge di bilancio, legge di stabilità, manovra, Governo, Giuseppe Conte, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik