Widgets Magazine
04:07 12 Novembre 2019
Frecciarossa 1000 (foto d'archivio)

Guasto al locomotore del Milano-Pescara: notte in treno per 145 passeggeri

CC BY-SA 2.0 / Nelso Silva / FS ETR 400 15
Italia
URL abbreviato
102
Seguici su

Il treno Freccia Argento 35845 partito da Milano alle 17.35 di ieri pomeriggio ha avuto un guasto durante il tragitto ed è giunto a destinazione alle sei di stamattina, con 5 ore di ritardo. I 145 passeggeri hanno passato la notte a bordo.

I 145 passeggeri a bordo del treno Freccia Argento 35845, in partenza da Milano alle 17.35 di ieri pomeriggio, si sono ritrovati a passare la notte bloccati sul mezzo di trasporto, giungendo solo alle sei di mattina, con un ritardo di 5 ore, a destinazione alla stazione di Pescara

Il ritardo, aumentato dalla presenza di lavori di manutenzione nella zona di Faenza, è stato causato principalmente dal guasto al locomotore, avvenuto poco dopo mezzanotte all'altezza di Grottammare (Ascoli Piceno). Molti disagi sono stati causati ai passeggeri del treno, alcuni dei quali si sono trovati costretti a chiamare il 113 e i vigili del fuoco a causa di problemi di scarsa areazione a bordo dei vagoni.

Le Ferrovie dello Stato hanno comunicato, rassicurando i passeggeri, che rimborseranno in modo integrale i biglietti a coloro che hanno dovuto viaggiare sul treno per Pescara e che, dopo il guasto del locomotore avevano "attivato tutte le procedure tecniche per garantire il prosieguo del viaggio nella massima sicurezza di viaggiatori e dipendenti". 

Il personale di bordo del Freccia Argento ha cercato di riparare il guasto per far ripartire il locomotore e poi, visto l'insuccesso, ha fatto arrivare un locomotore di riserva che è partito da Pescara verso le 2 con il personale di condotta reperibile. Grazie a quest'ultimo, arrivato a Grottammare verso le 3,15, i passeggeri sono riusciti a raggiungere la loro destinazione, ripartendo dal luogo del guardo alle 4,30 e arrivando a Pescara con 285 minuti di ritardo.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik