Widgets Magazine
07:51 13 Novembre 2019
Presidente della Bce Mario Draghi

Draghi: "Sono ottimista, euro mai stato così popolare"

© Sputnik . Aleksei Vitvitsky
Italia
URL abbreviato
307
Seguici su

Il presidente della BCE Mario Draghi ha ricevuto la laurea honoris causa in Economia all'Università Cattolica di Milano. Durante il suo intervento si è detto ottimista perché nessuno mette più in discussione UE e euro.

Nessuno contesta la legittimità delle istituzioni europee, ha osservato il presidente della BCE, neanche i più critici che hanno rallentato il processo di integrazione. Nonostante l'ondata populista, ha continuato, i partiti europeisti hanno conquistato il parlamento e le istituzioni europee. 

"Per questa ragione sono ottimista sul futuro dell'Europa. Penso che col tempo, esser parte dell'Unione Europea e dell'Unione monetaria sia diventato normale per gran parte dei cittadini. L'euro è più popolare che mai, il sostegno alla UE tocca i valori più alti registrati dall'inizio della crisi. Nei dibattiti sul futuro dell'Europa si discute sempre meno se la sua esistenza abbia senso e assai di più sulla via migliore per avanzare".

Al contrario sono gli euroscettici a perdere credibilità. La politica della BCE è legittima e nel corso del tempo si è dimostrata valida, ha aggiunto il presidente uscente della banca centrale.  

“La creazione dell'Unione europea, l'introduzione dell'euro e le operazioni della Bce hanno incontrato molti ostacoli e affrontato tante critiche. Eppure si sono dimostrate valide e oggi sono coloro che dubitavano, i dubbiosi, a essere messi in discussione”. 

La laurea honoris causa

 “È nel modo in cui ha condotto la Banca centrale europea nella tempesta che la moneta unica ha attraversato in questi anni il suo contributo più significativo”. Con queste parole, il rettore dell'Università Cattolica di Milano, Franco Anelli, ha spiegato le ragioni del conferimento della Laurea ad Honoris Causa in Economia a Mario Draghi. 

 “La presidenza di Mario Draghi – ha aggiunto – ha indubbiamente lasciato il segno e rappresenta una parabola, anche nella semplificata, ma spero non fallace, percezione di chi non è un economista, parte dalla convinta e tenace difesa della moneta unica europea”.

 

Tags:
Mario Draghi, BCE, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik