16:04 11 Dicembre 2019
Violenza

In Italia nel 2018 cresciuto il numero dei reati: + 3% le violenze contro i minori

© Depositphotos / Leungchopan
Italia
URL abbreviato
104
Seguici su

Nel corso di tutto il 2018, in Italia sono state registrate 5.990 vittime di violenza, per maggioranza bambine, emerge dal nuovo dossier della campagna "Indifesa" di Terre des Hommes.

In occasione dell’Ottava Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze, Terre des Hommes ha presentato questa mattina a Montecitorio la nuova edizione del Dossier della Campagna indifesa “La condizione delle bambine e delle ragazze nel mondo“. All'interno del rapporto sono esposti i dati aggiornati sui minori vittime di reato in Italia. Alla presentazione erano presenti i ministri Spadafora e Bonetti, i dirigenti di Terre des Hommes Italia, l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, ed altri importanti funzionari pubblici e politici, tra cui Emma Bonino. La relazione di quest'anno si è distinta rispetto alle precedenti in quanto sono stati esplicitati e differenziati i dati a seconda delle regioni.

Se si rapportano i dati dei minori vittime di reati con quelli di dieci anni fa, la percentuale è aumentata del 43% visto che nel 2009 erano 4.178. La violenza sessuale è il secondo reato in termini di vittime: 656 nel 2018, l'89% di sesso femminile. A cui si aggiungono le vittime di violenza sessuale aggravata, che ha visto lo scorso anno 383 vittime, l'84% femmine. In entrambi i casi si registra un calo contenuto dal 2017 , rispettivamente -6% e -1%, che solo in parte bilancia l'enormità del numero delle vittime.

Il maggior numero di reati contro i minori nel 2018 in Italia si registra in Lombardia con 1.090 vittime, seguita da Sicilia (646), Emilia Romagna (611), Lazio (551) e Veneto (422). L'incremento più significativo è stato tuttavia registrato nel Lazio (+25%), passato dalle 440 vittime nel 2017 a 551 vittime nel 2018. Anche la Calabria ha registrato un incremento dei reati contro i minori (+14%), passando da 185 vittime nel 2017 a 210 vittime nel 2018. La Basilicata è la regione più virtuosa, segnando il maggior calo (-33%, da 45 vittime nel 2017 a 30 vittime nel 2018), seguita da Valle d'Aosta (-30%, da 23 vittime nel 2017 a 16 vittime nel 2018). L'Emilia Romagna è invece la regione dove nel 2018 si è registrato il maggior numero di vittime di prostituzione minorile (14, in maggioranza maschi), seguita da Lombardia (11, per il 73% femmine), Sicilia (10), Lazio e Piemonte (entrambe con 5 casi). Anche per i reati di violenza sessuale e violenza sessuale aggravata la Lombardia ha registrato nel 2018 un drammatico record, rispettivamente con 126 vittime (per il 90% femmine) e 103 vittime (per l'84% femmine). Seguita, per i reati di violenza sessuale, da Emilia Romagna (75 vittime), Toscana (64), Lazio (62) e Piemonte (52).

Tags:
Bambini, donne, Violenza, Società, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik