14:23 11 Dicembre 2019

L'accusa chiede condanna a 4 anni dell'ex pm Ingroia per peculato

© AFP 2019 / Filippo Monteforte
Italia
URL abbreviato
0 32
Seguici su

Secondo le accuse del pubblico ministero Piero Padova, l'ex magistrato si sarebbe appropriato di indennità non dovute pari a 117mila euro.

L'indagine che ha portato al processo nasce da una segnalazione della Corte dei Conti relativa al periodo in cui Ingroia, nominato dell'ex governatore della Regione Sicilia Rosario Crocetta, ricopriva l'incarico di amministratore della società regionale Sicilia e-Servizi. L'inchiesta poggia su due aspetti: quello dei rimborsi indebiti e quello dell'indennità di risultato, che secondo la ricostruzione della Procura, sarebbero state incassate illegittimamente dall'ex magistrato.

"Mi aspettavo un grazie e invece mi sono ritrovato sotto processo. La richiesta della Procura non mi sorprende dato l'accanimento e l'evidente ostilità nei miei confronti. Quello che è importante è che io so di aver operato nel giusto e di avere la coscienza a posto. Ho capito che c'è un'interpretazione alla rovescia dei fatti", il commento di Ingroia all'agenzia Adnkronos sulle richieste dell'accusa nel processo che lo vede imputato.

L'ex Pm è rammaricato dal rovesciamento della verità e dall'accantonamento delle sue denunce sulla cattiva gestione della società.

"Mi aspettavo un grazie per il lavoro che ho svolto e mi aspettavo che le mie denunce avessero un seguito e invece ho assistito a un rovesciamento della verità. I crimini e le cose veramente gravi dentro Sicilia e-servizi sono state fatte prima che io arrivassi e le ho puntualmente denunciate. Peccato però che le mie denunce si sono dissolte nel nulla".

Infine Ingroia, attualmente avvocato, ha affermato di aver fiducia nella giustizia nonostante tutto.

"Sono fiducioso che alla fine la verità verrà a galla. Ora che faccio l'avvocato ho visto tanti casi di mala giustizia per l'Italia ma credo anche che i giudici sapranno riconoscere la verità. Io ho la coscienza a posto", ha ribadito l'ex Pm.

Tags:
Giustizia, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik