22:50 11 Dicembre 2019
Gommone usato dai migranti (foto d'archivio)

Lampedusa, riprendono le ricerche dei migranti dispersi dopo naufragio

© AFP 2019 / MV PINAR E CREW / UNHCR
Italia
URL abbreviato
0 04
Seguici su

Nelle operazioni di ricerca dei naufraghi è stato mandato in volo un elicottero, mentre le motovedette sono ancora attraccate al molo del porto.

Questa mattina sono state nuovamente attivate le ricerche dei migranti dispersi a seguito del naufragio di una piccola imbarcazione avvenuto nella notte tra domenica e lunedì, a poca distanza dalle coste di Lampedusa.

Al momento mancano all'appello una ventina di persone, tra cui 8 bambine, le due più piccole hanno solo 2 anni e 8 mesi rispettivamente.

Le condizioni del mare non sono buone, per questo le motovedette non sono ancora state mandate in mare e delle ricerche si occupa un elicottero.

Solo quattro delle tredici donne sono state identificate dai propri familiari. La più giovane era una bambina 12enne che viaggiava con la madre, una zia e una cugina. Secondo le testimonianze dei superstiti, tra i morti ci sarebbe anche lo scafista tunisino. A bordo c’erano circa cinquanta persone: alcune si erano imbarcate in Libia, altre in Tunisia nel porto di Sfax. Nessuno dei migranti indossava salvagenti, nonostante il peggioramento delle condizioni meteo.

La Procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta per il naufragio: al momento il fascicolo è contro ignoti. Il procuratore capo Luigi Patronaggio ha inviato nell'isola un sostituto per seguire da vicino gli sviluppi della situazione. il procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella. Incontrando i cronisti a Lampedusa ha elogiato e ringraziato la Guardia di Finanza e la Guardia Costiera per essere riuscita a salvare 21 persone, tra cui 13 uomini e 9 donne.

"Sul barcone erano più di 50. La maggior parte dei sopravvissuti, 13 uomini e 9 donne, sono salvi solo grazie al coraggio degli uomini della Guardia Costiera e della Gdf".

Tags:
naufragio, Migranti, Immigrazione, Mar mediterraneo, Sicilia, Italia, Lampedusa
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik