Widgets Magazine
07:57 13 Novembre 2019
Neonato in ospedale russo (foto d'archivio)

Camorra, boss versò 10 mila euro per far avere un neonato ad un membro del clan

© Fotolia / Olegphotor
Italia
URL abbreviato
104
Seguici su

Un boss della camorra napoletana avrebbe "fatto dono" di un neonato ad un membro del proprio clan, pagando 10mila euro ad una donna dell'est che era disposta a vendere il frutto della sua gravidanza.

Il singolare episodio è stato portato alla luce da un'indagine della Dda di Napoli riguardante le cosche della zona orientale della città.

Secondo gli inquirenti, un boss locale della camorra avrebbe 'regalato' un bambino neonato ad un membro del proprio clan, versando i 10mila necessari a pagare una donna dell'est europeo che aveva messo in vendita l'eventuale frutto di una sua gravidanza.

Il Mattino, riferisce che al capoclan sarebbero stati imputati i reati di falso e alterazione di stato civile, aggravati dal fine mafioso.

Nel suo rapporto il gip ha precisato che il mafioso avrebbe agito per "fornire la dimostrazione sul territorio della forza della propria organizzazione, tanto da mostrarsi in grado di procurare un figlio a uno dei suoi affiliati". 

Per il magistrato l'intera faccenda denoterebbe l'esistenza "di un contesto criminale organizzato, avente a oggetto un traffico illegale di bambini che, trovando avallo nelle dichiarazioni rese da collaboratori di giustizia e da altre fonti investigative, appare suscettibile di un approfondimento investigativo".

La Procura di Napoli ha reso noto che le indagini non si sono ancora conclusi e in futuro ci potrebbero essere nuovi sviluppi a proposito.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik