Widgets Magazine
13:47 13 Novembre 2019
SpaceShipTwo della Virgin Galactic

Aeronautica Militare italiana e Virgin Galactic – accordi per lo Spazio suborbitale

© Foto: Screenshot canale YouTube Virgin Galactic
Italia
URL abbreviato
111
Seguici su

Accordo siglato a Washington tra l’Aeronautica Militare italiana e la Virgin Galctic. Già nel 2020 tre scienziati italiani compieranno ricerche in volo suborbitale a bordo della SpaceShipTwo del magnate Richard Branson.

Firmato nella sede dell'ambasciata italiana a Washington l’accordo che dovrebbe portare già il prossimo anno tre nostri connazionali nello Spazio in volo suborbitale a bordo della SpaceShipTwo di Virgin Galactic in una missione che vede per la prima volta un dipartimento governativo finanziare una ricerca scientifica su veicolo commerciale privato.

L'Aeronautica militare, team della Virgin Galactic e Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) sono già al lavoro per progettare carichi ed esperimenti da compiere a bordo.

"Durante il volo, dopo lo spegnimento del motore del razzo, i ricercatori si sganceranno dai sedili ed eseguiranno le azioni necessarie per completare ciascun esperimento nel giro di alcuni minuti a gravità zero. La compagnia si occuperà dell'addestramento e della preparazione dei ricercatori, in modo che siano pienamente equipaggiati per compiere il loro lavoro come specialisti della missione sul volo, e fornirà in loco il supporto pre-volo per ciascuno dei carichi sperimentali" si legge nel comunicato congiunto.

Gli esperimenti saranno prevalentemente rivolti a monitorare gli effetti sul corpo umano del passaggio dalla gravità terrestre alla microgravità e allo studio di nuovi carburanti ecologici da utilizzare sugli aerei di linea, quasto quanto si apprende dalle fonti.

Lo SpaceShipTwo

Lo Scaled Composites Model 339 SpaceShipTwo (SS2) è uno spazioplano sub-orbitale sperimentale dotato di un motore a razzo ibrido, sviluppato dall'azienda statunitense The Spaceship Company, una joint venture fra la Scaled Composites (la compagnia aeronautica dell'ingegnere Burt Rutan) e la Virgin Group del magnate Richard Branson. Destinato ad essere usato come vettore per il turismo spaziale, è attualmente in fase di test di volo. Il primo prototipo andò perso durante il volo del 31 ottobre 2014 a seguito di un comando attivato in una fase non prevista del volo, con conseguente cedimento strutturale del velivolo. Nell'incidente rimsase ucciso un pilota, mentre l'altro riportò gravi ferite.

l sistema di volo spaziale della Virgin Galactic prevede due veicoli, lo SpaceShipTwo a sei passeggeri massimo e un aereo di linea,  chiamato WhiteKnightTwo, che trasporta la nave spaziale a un'altitudine di circa 15.000 metri dove la SpaceShipTwo si sgancia e accende il suo motore a razzo che gli consente di raggiungere le soglie dello spazio in un volo suborbitale dove i passeggeri per alcuni minuti possono sperimentare la quasi assenza di gravità. E’ proprio quella particolare condizione di microgravità che serve ai ricercatori per poter eseguire gli esperimenti del programma.

Un posto da turista a bordo della SpaceShipTwo attualmente costa intorno ai 250.000 dollari a persona e, ad oggi, pur essendo il progetto finale ancora in divenire, più di 600 aspiranti turisti spaziali hanno già prenotato crociere suborbitali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik