Widgets Magazine
12:57 13 Novembre 2019
Netflix logo

Netflix indagato per evasione fiscale dal tribunale di Milano

© AP Photo / Matt Rourke
Italia
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Come riporta il quotidiano Corriere della Sera, è stata aperta un’inchiesta su Netflix per “omessa dichiarazione dei redditi”. L’indagine riguarda “ignoti”, in quanto la famosa piattaforma di streaming non sia presente giuridicamente in Italia.

Il colosso statunitense di film e serie tv online Netflix sarebbe finito sotto indagine della Procura di Milano. Come scrive il Corriere della Sera, la piattaforma di streaming guadagna in Italia “milioni di euro senza, però, pagare un euro di tasse”. Il motivo, quindi, dell'indagine sarebbe il mancato pagamento delle tasse stabilite dalle leggi della Repubblica Italiana. Tuttavia, l’indagine non riguarda una persona oppure un gruppo di persone precise, ma è indirizzata a "ignoti" data l'assenza di una sede legale in Italia.

Secondo l’indagine, coordinata dal pubblico ministero Gaetano Ruta e affidata alla Guardia di Finanza di Milano, occorre individuare un’organizzazione che abbia a disposizione “cavi, fibre ottiche, computer, server e algoritmi” necessari per far funzionare un servizio che offre contenuti dall’elevata qualità.

La sede europea di Netflix è situata in Olanda e grazie all’uso esclusivo dei server e computer è in grado di elaborare algoritmi che producono offerte e profilano gli utenti per offrire loro servizi nel Belpaese. Eppure, come scrive il quotidiano, “il gruppo ha bisogno di potenti infrastrutture distribuite capillarmente sul territorio che si diramano dai due nodi principali di Roma e Milano” per poter offrire agli utenti i contenuti in qualità HD.

Il colosso statunitense di streaming ha raggiunto la quota di 1,4 milioni di abbonati in Italia ed il numero degli utenti della piattaforma sta crescendo velocemente (+46% nel 2018).

In precedenza le autorità italiane avevano indagato per il medesimo motivo giganti digitali come Apple, Google, Facebook e Amazon. In seguito ai procedimenti lo Stato italiano aveva beneficiato di 5,6 miliardi di euro di entrate sottoforma di sanzioni e imposte.

Tags:
Economia, evasione fiscale, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik