16:52 22 Novembre 2019
Banconote euro

Manovra, in arrivo la stangata sul diesel

© Sputnik . Vladimir Trefilov
Italia
URL abbreviato
8229
Seguici su

I rincari del gasolio, se inseriti nella prossima manovra finanziaria, riguarderanno 17 milioni di automobilisti. Risparmiati dalla misura aziende agricole e autotrasportatori, mentre i tagli potrebbero riguardare le detrazioni fiscali, come quelle alla salute.

Entro il 15 ottobre il MEF dovrà presentare il documento prammatico di bilancio in Europa e trovare i 5 miliardi che mancano per completare la manovra finanziaria. Il rischio che il governo corre è quello di non trovare una misura che metta d'accordo tutti e che ogni proposta finisca nel cassetto, così come accaduto con la rimodulazione dell'IVA o del ticket sui medicinali. 

Sotto il mirino del governo c'è  il taglio delle agevolazioni. Una misura presa da tempo in considerazione, che si inserisce anche nel piano di riconversione energetico annunciato più volte da Conte con il New Green Deal, potrebbe essere quella del taglio delle agevolazioni sul gasolio. 

I primi a pagare il costo della rivoluzione verde saranno quindi 17 milioni di automobilisti che potrebbero subire un aumento del prezzo del carburante sino a 5 centesimi. Riducendo di 5 centesimi le agevolazioni si troverebbero risorse per 1 miliardo da iscrivere in finanziaria. 

A salvarsi dai rincari saranno autotrasportatori e aziende agricole, già nei giorni scorsi rassicurati sia dal premier Conte che dal ministro Bellanova, del fatto che non sarebbero stati toccati da eventuali rincari. 

Le detrazioni IRPEF

A rischio anche le detrazioni al 19% in dichiarazione dei redditi. Il MEF sembra orientato a legare le detrazioni al reddito: più si dichiara, minore sarà l'aliquota applicata alle spese sa detrarre, che si azzererà se il reddito supera la soglia di 200-300 mila euro. La misura riguarda le spese sanitarie, le detrazioni delle rette per asili nido, spese universitarie, assicurazioni sulla vita e fondi di previdenza sociale, etc. Allo stesso modo le spese per le ristrutturazioni edilizie e ecobonus potrebbero pesare meno nella determinazione dell'IRPEF. 

Se confermate si tratta di misure affatto indolore, dato che incidono nella determinazione delle imposte sta versare all'erario.

Tags:
Governo, ministero dell`Economia, manovra, Imposte, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik