Widgets Magazine
09:03 13 Novembre 2019
Centro di immigrazione a Lampedusa. 19 febbraio 2015.

Migranti, 71 persone sbarcate nella notte a Lampedusa

© REUTERS / Alessandro Bianchi
Italia
URL abbreviato
203
Seguici su

Nella notte a Lampedusa sono sbarcati altri 71 migranti, tra cui anche due donne e un bambino. Ora saranno ospitati dall'hotspot in attesa di ricollocazione.

Altri settantuno migranti, tra cui due donne e un bambino, sono sbarcati nel corso della notte a Lampedusa, dopo essere stati soccorsi da una motovedetta della Guardia Costiera.

Le persone, tutte originarie del Bangladesh, erano state trovate in difficoltà a largo dell'isola siciliana e ai primi controlli medici sono risultate tutte essere in buona salute.

Una volta giunti in porto, i migranti sono stati accompagnati presso il centro di accoglienza locale, in attesa di una collocazione definitiva in altre parti dell'Italia.

L'hotspot lampedusano nello scorso mese ha vissuto una situazione di grave emergenza, alleggerita in parte dai trasferimenti che nei giorni scorsi hanno visto coinvolto un gran numero di naufraghi.

Il commento del sindaco sugli sbarchi fantasmi

Nelle scorse settimane, complici il miglioramento delle condizioni meteorologiche e il mare sostanzialmente calmo, si è assistito ad un grande aumento degli sbarchi fantasma sull'isola di Lampedusa.

Il sindaco della città, Salvatore Martello, nei giorni scorsi ha fatto sapere che, a dispetto dello stato di estrema precarietà, la situazione può essere tenuta sotto controllo fintanto che il governo si impegnerà a ricollocare in tempi brevi i nuovi arrivi.

La commemorazione del 3 ottobre

Oggi sull'isola di Lampedusa ricorre il sesto anniversario della tragedia del 3 ottobre 2013, quando 366 migranti persero la vita a causa di un naufragio avvenuto a poca distanza dalla costa dell'isola.

Per l'occasione in città è stato organizzato un corteo che commemorerà le vittime di quel tragico evento.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik