Widgets Magazine
08:23 13 Novembre 2019
Pronto soccorso

Trova un preservativo tra le mele cotte: choc per una paziente all'ospedale di Lucca

© AP Photo / Alessandra Tarantino
Italia
URL abbreviato
2 0 0
Seguici su

Trova un preservativo nel vassoio, insieme alla cena, nell'ospedale di Lucca. L'Asl sospetta un atto doloso e afferma: "si tratta di sabotaggio". Indagano i carabinieri.

Lo scorso venerdì all'ospedale San Lucca di Lucca è accaduto l'impensabile: una signora, una paziente di 60enne ricoverata nel reparto Obi (Osservazione breve intensiva), ha trovato nel suo vassoio della cena un preservativo all'interno della coppa contenente le mele cotte. La signora ha subito avvertito il personale che a sua volta ha comunicato la cosa all'Asl Toscana Nord Ovest.

L'Asl ha prontamente provveduto ad attivare le procedure di verifica e controllo per ricostruire il percorso, dalla consegna della materia prima fino alla distribuzione in reparto, richiedendo di avviare l'iter per completa revisione dell'affido del servizio di ristorazione. Nel frattempo, i carabinieri sono intervenuti sul posto nell'ospedale per approfondire gli elementi del caso.

In attesa dei risultati delle indagini, sono stati richiesti aumenti della sicurezza con misure straordinarie ed è stata potenziata la vigilanza del personale sanitario per assicurare che vengano svolte in maniera corretta le procedure di consegna del cibo. 

Non si tratta del primo caso simile registrato nell' ospedale della città toscana: l'8 settembre un paziente, durante uno dei pasti serviti dal personale, si era ritrovato nel piatto una fetta di pane confezionato in cui era presente della muffa.

In questo primo caso, la direzione ospedaliera aveva fatto un sopralluogo di verifica delle cucine, oltre ad inviare un richiamo formale alla ditta incaricata dell'erogazione del servizio, tuttavia dai controlli non era emersa alcuna difformità. Essendo questo il secondo caso in un lasso così breve di tempo, l'Asl sospetta che si tratti di un atto doloso ed avanza l'ipotesi che si sia trattato di "sabotaggio".

L’azienda ha reso noto che, nel caso in cui venga individuato il responsabile di tali gesti, quest'ultima si costituirà parte civile in un eventuale procedimento giudiziario.

Tags:
sanità, ospedale
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik