Widgets Magazine
06:06 24 Ottobre 2019
Greta Thunberg

Cacciari contro lo sciopero del clima: Greta dovrebbe andare a scuola!

© Ruptly . MORRIS MAC MATZEN
Italia
URL abbreviato
6123
Seguici su

Il filosofo e ex sindaco di Venezia si mostra scettico nei confronti del fenomeno Greta Thumberg del Friday for Future e dice la sua sul modo di affrontare il tema dell'emergenza climatica e sullo sciopero di oggi degli studenti.

Non è in maniera "sentimetal-patetica" che si affrontano i problemi, ma in modo scientifico, spiega massimo Cacciari. “Se continuiamo ad affrontare i problemi alla Greta siamo fritti. Siamo all'ideologia dell’incompetenza”.

"Bisogna porsi il problema delle risorse disponibili. Se uno sviluppo economico è compatibile con l’ambiente". Greta, fa notare Cacciari, grida "mi avete rubato i sogni" ma le sfuggono le cause essenziali dell'emergenza climatica. "Non nascono così le coscienze critiche" continua il filosofo, ma "lentamente, faticosamente, con la formazione".

"Greta dovrebbe andarci a scuola. - sottolinea l'ex sindaco di Venezia - Forse si renderebbe conto che lei è svedese, i ragazzi che scioperano sono europei, ma in piazza non ci sono né indiani, né cinesi, né brasiliani. Non mi pare un problemino da poco".

Lo sciopero "giustificato"

Cacciari non condivide neanche la decisione presa dal MIUR di giustificare le assenze degli studenti che parteciperanno allo sciopero. "Mica il ministro può giustificare i ragazzi. O è diventato un suo potere?". Al massimo sarà "una manifestazione autorizzata. Come il 'Giorno della memoria'. Solo che è di un’assurdità pazzesca".

Perché i problemi si affrontano "in termini scientifici", non ideologici, chiarisce l'ex sindaco. "Userei le ore di queste manifestazioni per fare seminari autogestiti ai quali far partecipare lo scienziato che racconta come va il clima".

 

Tags:
sciopero, Cambiamenti climatici, clima
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik