23:46 15 Novembre 2019

"L'Aquila città troppo bella per Saviano e Zerocalcare"

© Sputnik . Ekaterina Svetlova
Italia
URL abbreviato
4204
Seguici su

Il primo cittadino del capoluogo abruzzese è intervenuto alla festa dei giovani di Fratelli d'Italia "Atreju" a Roma contro la spesa di 700mila euro in quattro giorni per una carnevalata di sinistra".

Durante la festa di Fratelli d’Italia Atreju che si sta volgendo al termine a Roma, il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi ha spiegato la sua contrarietà all'invito dello scrittore Roberto Saviano e del fumettista Zerocalcare al Festival degli incontri, in programma dal 10 al 13 ottobre nel capoluogo abruzzese per ricordare i 10 anni dal terrificante terremoto che ha colpito la zona.

"Non ce li voglio all’Aquila perché L’Aquila è una città plurale, nobile, aristocratica, bella; è una città che non merita questo genere di cose", ha dichiarato Biondi nel suo intervento.

Il sindaco ha anche criticato l’organizzatrice del festival Annalisa De Simone, presidente del Teatro stabile d’Abruzzo, difendendosi allo stesso tempo dalle accuse di censura: "sono stato accusato di censura semplicemente per aver detto a una tizia che non era possibile spendere 700mila euro in quattro giorni per una carnevalata di sinistra".

La direttrice artistica del festival Silvia Barbagallo ha a sua volta spiegato che i finanziamenti arrivano da "un ente aquilano e sono stati stanziati tutti dal ministero, peraltro durante il precedente governo, quindi il sindaco non dovrebbe avere alcuna voce in capitolo ma ha deciso di fare una battaglia politica, bloccando tutto di fatto", perchè il Comune ha la facoltà di sbloccare i fondi.

Tags:
l'Aquila, Italia, Roberto Saviano
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik