02:43 20 Novembre 2019
Matteo Salvini

Salvini attacca Pd e M5s su Umbria: "vergogna senza precedenti"

© AFP 2019 / Filippo Monteforte
Italia
URL abbreviato
62510
Seguici su

Intervento a gamba tesa del leader della Lega Matteo Salvini, dopo la rinuncia di Francesca Di Maolo alla corsa per le regionali, arrivata subito dopo il rifiuto della sindaca di Assisi.

Il leader della Lega Matteo Salvini non perde tempo per sfruttare le incertezze mostrate per la candidatura civica sostenuta dal Partito Democratico e dal Movimento Cinque Stelle alle prossime elezioni regionali in Umbria.

"Pd e grillini continuano a prendere in giro gli Umbri, cambiando ogni giorno squadra e candidati, una vergogna senza precedenti. Per fortuna fra 35 giorni l'Umbria cambierà, dopo cinquant'anni di sinistra: onestà, merito, efficienza, ricostruzione, infrastrutture, sicurezza e lavoro. Con tanti saluti a Renzi, Zingaretti e Di Maio", ha scritto sui social il leader leghista.

A sua volta anche la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni ha parlato di Umbria nel suo intervento di chiusura della festa dei giovani del partito Atreju a Roma, auspicando nel primo ceffone al governo giallo-rosso.

Il governo "non durerà, nonostante il mastice, servono visione, onore, valori, e questa gente non ha nulla di tutto questo. Il mio pronostico è che presto crolleranno sotto il peso della loro miseria e noi possiamo accelerare questo percorso. Fra qualche mese avremo appuntamenti regionali, come Umbria ed Emilia Romagna e se da lì, regioni rosse, il popolo darà un ceffone, allora cominceranno a traballare, fino alla dissoluzione di questa esperienza" (di governo - ndr), ha detto lei.

Regionali in Umbria: difficoltà del patto civico tra Pd e M5s

I Dem e i pentastellati lavorano a stretto contatto per trovare una candidatura comune per le elezioni regionali in Umbria, cercando di replicare l'esperienza di governo. Tuttavia sono emerse le prime difficoltà per trovare il candidato governatore. Prima la sindaca di Assisi Stefania Proietti, poi Francesca Di Maolo, presidente dell'Istituto Serafico di Assisi, entrambe candidate gradite a M5s e Pd, hanno preferito declinare l'offerta per correre per la presidenza della regione.

Tags:
M5S, Movimento 5 Stelle, partito Democratico, Elezioni, elezioni regionali, Umbria, Lega, Matteo Salvini
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik