00:51 16 Novembre 2019
Giuseppe Conte

Conte: serve nuova riforma fiscale

© Sputnik . Aleksei Vitvitskii
Italia
URL abbreviato
261
Seguici su

Il premier è intervenuto alle Giornate del Lavoro della Cgil a Lecce e ha parlato di alcune delle questioni aperte nel governo, compresa quota 100.

"Giudico il sistema fiscale iniquo e inefficiente. Dobbiamo arrivare a una disciplina organica che crei una vera alleanza tra il cittadino onesto e il fisco. Dobbiamo risistemare tutta la legislazione" e "siamo favorevoli a pene anche detentive per i casi di conclamata evasione, chi sbaglia deve pagare pesantemente". Così si è espresso il premier Giuseppe Conte intervenendo dal palco della festa della Cgil a Lecce, dove ha affrontato tante questioni riguardanti sia il precedente governo Lega-M5s sia il nuovo esecutivo targato Pd-M5s.

"Avremo due o tre anni per lavorare a questo disegno di risistemazione del fisco". Pugno di ferro contro gli evasori: "la risposta dello Stato deve essere rapida e chi sbaglia paga. Siamo favorevoli a pene anche detentive per i casi di grave e conclamata evasione" fiscale. Conte ha poi messo in dubbio l'efficacia dei condoni: "Le definizioni agevolate per me sono una 'una tantum', i condoni non posso diventare parte integrante della disciplina fiscale".

Quota 100 resta ma "non è panacea"

Nel confronto con il segretario della Cgil Maurizio Landini, il premier ha discusso uno dei provvedimenti del precedente governo, quota 100, definendo la misura "temporanea, introdotta per sanare una ferita. Sarà mantenuta, ma non è la panacea dei problemi del sistema pensionistico".

Giovani sono priorità

"Oggi il problema vero poi sono i giovani, dobbiamo pensare a loro, rischiano seriamente di non riuscire. Ecco perché ho parlato di integrare il fondo previdenziale integrativo e occorre lavorare ad una perequazione pensionistica curando chi è in posizione svantaggiosa".

Fisco, Landini: chi ha di più, paghi di più

A sua volta il segretario della Cgil Maurizio Landini ha sostenuto la necessità di tagliare il cuneo fiscale, ribadendo allo stesso tempo l'idea di progressività della tassazione, in contrapposizione totale con la flat tax, cavallo di battaglia della Lega di Salvini.

"A noi piace anche che si torni a parlare di progressività: chi più prende e chi più possiede deve pagare di più".

Tags:
Maurizio Landini, CGIL, Fisco, Giuseppe Conte, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik