Widgets Magazine
17:39 23 Ottobre 2019
Una pizza

Scrive su TripAdvisor che nella pizza c'erano i vermi, ora gli costerà 6000 euro

© Fotolia / Hansgeel
Italia
URL abbreviato
0 93
Seguici su

Il cliente di un locale di Montagnana è stato condannato per diffamazione dal giudice di Rovigo, e dovrà pagare circa 6000 euro dopo aver scritto una recensione in cui si lamentava di aver trovato dei vermi nella pizza.

Sono 6000 euro, per una pizza e una recensione. Tanto dovrà pagare un cliente di una pizzeria di Montagnana (PD), colpevole di aver scritto una recensione ben poco lusinghiera sul cibo mangiato una sera dell'ottobre 2013. 

Quella volta l'uomo era stato ospite della pizzeria, insieme ad alcuni colleghi della sua azienda, con i quali aveva ordinato un tagliere di salumi e una pizza. Se gli insaccati non gli avevano fatto un'impressione particolarmente buona, la pizza lo aveva invece semplicemente disgustato, essendo stata farcita con salsiccia, porcini e... vermi.

Rimasto allibito l'uomo, una volta ritornato a casa, senza pensarci due volte aveva lasciato una recensione sul noto portale TripAdvisor. 

«Siamo andati con la compagnia qualche settimana fa e sinceramente ci siamo stupiti. Abbiamo trovato un ambiente bello, caldo e molto caratteristico, ma i prodotti erano pessimi! Tagliere di salumi con uno speck osceno. Addirittura una pizza con salsiccia e porcini con i vermi», ha scritto l'uomo sulla piattaforma.

Il fatto non è però minimamente piaciuto al proprietario del ristorante, il quale ha immediatamente sporto denuncia contro l'autore per diffamazione.

Il caso era quindi arrivato alla Procura di Rovigo, che ne aveva richiesto l'archivazione; il GIP, tuttavia, ha disposto l'imputazione del cliente.

Si è arrivati dunque a processo, dove a R.S., questo il nome del cliente, non è stato contestato il fatto che nella sua recensione avesse dichiarato il falso, quanto piuttosto che la critica non sussista, poiché il reperimento di vermi nei funghi non può essere considerato indice di un cattivo prodotto o di eventuali problemi sanitari del ristorante.

R.S., suo malgrado, è stato per questo condannato a pagare una multa di 1000 euro, un risarcimento, che sarà quantificato dal giudice civile, ma per il quale sarà necessario in ogni caso versare un anticipo di 2000 euro, oltre alle spese legali, quantificabili in altri 3000 euro.

Nei giorni scorsi TripAdvisor ha pubblicato un rapporto interno, secondo il quale oltre 1 milione di recensioni pubblicate sulla piattaforma sono false.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik