Widgets Magazine
02:02 24 Ottobre 2019

Toscana, proposta choc della Lega, rilanciare le Terme col turismo sessuale

© Sputnik . Ilya Pitalyov
Italia
URL abbreviato
111013
Seguici su

Roberto Salvini, consigliere regionale della Lega in Toscana, propone il rilancio delle Terme, esponendo le donne in vetrina per attrarre i turisti. "Lo fanno anche in altri paesi d'Europa", si giustifica.

Il consigliere Roberto Salvini ha esposto alla riunione della commissione Sviluppo economico del Consiglio regionale, la sua ricetta di rilancio del turismo termale: aumentare l'attrattività dei terme mettendo prostitute in vetrina. Come succede giù ad Amsterdam e in altri Paesi del nord. 

L'omologo del leader del Carroccio fa sfoggio della sua conoscenza del mondo, appellando i colleghi consiglieri a "togliersi il prosciutto dagli occhi". 

"Se mezza Europa investe in quell'indirizzo, non ci vogliamo togliere il prosciutto dagli occhi? Io sono stato venti anni alle fiere in Germania. In Olanda, Francia, Austria è uguale. Troviamo le donne in vetrina, è un turismo anche quello". E aggiunge un po' di crudo realismo, per essere più persuasivo. "Non bisogna dimenticare cos'era Montecatini, cos'è Firenze o Viareggio lungo i viali".

La reazione del PD

Non sembra aver riscosso molto successo la sua proposta, però, almeno fra i dem, i quali non solo restano perplessi, ma montano la polemica. 

Furiosa la vicecapogruppo del PD in regione, Monia Monni, che dichiara: "È una proposta offensiva e grave. Volete metterci in vetrina? Non ci riuscirete mai". "Ancora una volta la Lega dimostra di essere un partito contro le donne - dichiara la Monni in un video pubblicato sul suo fb e aggiunge - Voglio stendere un velo pietoso sulla ridicolizzazione dell'offerta enogastronomica che tanta bellezza e ricchezza porta a questo territorio e sulla definizione di beoni dei suoi fruitori. 

 L'ex sindaco di Pontedera e membro della direzione regionale del PD chiede le dimissioni di Salvini. 

"A Salvini, e penso di incarnare il sentire di tutte le donne, dico solo che dovrebbe vergognarsi e anche dimettersi dal ruolo di Consigliere regionale. Tali dichiarazioni sono lesive della dignità di un’intera Regione. Ricordo al consigliere Salvini che negli ultimi tre mesi sono già stati attivati circa 80 codici rossi nella sola Valdera. Il maltrattamento delle donne che troppo frequentemente sfocia nel femminicidio (ne viene uccisa 1 ogni 2 giorni) è il segno più evidente di una visione distorta e padronale delle donne che le Istituzioni di uno Stato di diritto non possono tollerare. Alle donne di destra, troppo silenti su questi temi, chiedo un impegno “duro e maturo” affinché tali atteggiamenti siano banditi dalla politica".

La scomunica della Lega

La Lega Toscana ha preso le distanze dal consigliere Salvini. Il commissario regionale del partito ha dato indicazione alla capogruppo leghista Elisa Montemagni di procedere alla sospensione del consigliere dal gruppo stesso. 

In un nota del partito si legge: "La Lega prende le distanze dai contenuti e dai toni del consigliere Roberto Salvini, che ha parlato esclusivamente a titolo personale e ha danneggiato anni di battaglie leghiste per la valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche italiane e toscane in particolare. Roberto Salvini sbaglia anche rispetto alle donne: la Lega è in prima linea per difenderne dignità e diritti, sotto tutti i punti di vista, familiare, sociale e lavorativo".

Tags:
PD, Lega, Toscana, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik