Widgets Magazine
15:38 17 Ottobre 2019
La bandiera della Libia

L'incontro blindato fra Conte e Sarraj

© Sputnik . Andrey Stenin
Italia
URL abbreviato
205
Seguici su

Sarraj è stato ricevuto con un picchetto d'onore e la bandiera della Libia ha sventolato a Palazzo Chigi accanto a quella dell'Italia e dell'UE. L'incontro è durato appena un'ora.

Un incontro "a sorpresa" quello tra Conte e Fayez al Sarraj, capo del governo di Accordo Nazionale (GNA) libico. L'agenda dell'incontro è rimasta blindata per ragioni di sicurezza. Il premier libico è stato accolto nel cortile del palazzo dal premier Conte, il quale lo ha affiancato durante il picchetto d'onore, che ha eseguito gli inni dei due paesi.

Secondo quanto si apprende da fonti di palazzo Chigi, nel corso dell'incontro il premier Giuseppe Conte ha segnalato "la fortissima sensibilità dell'opinione pubblica italiana sulle gravi condizioni umanitarie, le questioni migratorie e la gestione dei centri di detenzione".

"Esortiamo da tempo una sinergia più forte con le agenzie Onu sul terreno. Auspichiamo che Serraj possa garantire un forte senso di responsabilità e confidiamo molto nella cooperazione esistente tra le Autorità competenti dei due Paesi", ha aggiunto Conte.

Conte ha rinnovato il sostegno italiano al Governo di Accordo Nazionale e, secondo quanto riportato da fonti interne, "nel contempo l'invito a continuare a farsi parte attiva per un ritorno ad un processo virtuoso e pacifico. Il terrorismo è una preoccupazione internazionale. Conte, come in precedenti occasioni, ha invitato Serraj a fare uno sforzo per contrastare le frange estremiste annidate tra le milizie. L'Italia ritiene che non vi possa essere alcuna soluzione militare e che la soluzione politica sia l'unica davvero sostenibile". 

La visita di Macron 

L'incontro a sorpresa tra Sarraj e Conte, ha avuto luogo a poche ore dall'arrivo del presidente francese Emmanuel Macron, che arriverà nel pomeriggio. Agenda del tavolo fra i leader di Italia e Francia sarà il flusso di migranti e la revisione dei meccanismi di riallocazione, e precederà il vertice di La Valletta che si terrà il prossimo 23 settembre. 

Le partenze dalla Libia potrebbero essere state il tema centrale nei colloqui fra Conte e Sarraj, come anche il riavvio del processo di pace in Libia, in cui è coinvolta anche Parigi. È possibile che il premier Conte tenti un ruolo di intermediazione con gli altri attori presenti in Libia. 

Nel discorso programmatico alla Camera, tenuto il 9 settembre prima della fiducia, il premier Conte aveva sottolineato il suo "incessante e personale impegno a favore della stabilizzazione della Libia". 

La situazione in Libia

La controffensiva del generale Khalifa Haftar per la conquista di Tripoli è partita lo scorso 4 aprile e si è intensificata durante gli ultimi mesi. Negli ultimi giorni si sono succeduti scontri e bombardamenti. 

Nel mese di novembre è prevista una conferenza internazionale che si terrà in Germania sulla pacificazione della Libia. 

 

 

Tags:
Fayez al-Sarraj, Giuseppe Conte, Libia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik