Widgets Magazine
06:26 16 Ottobre 2019
La veduta dei binari vuoti alla stazione Centrale di Milano (foto d'archivio).

Milano, uomo colpito al collo con forbici alla Stazione Centrale, l'aggressore urlava "Allah Akbar"

© AP Photo / Antonio Calanni
Italia
URL abbreviato
6134
Seguici su

Nella mattinata di oggi, 17 settembre, un militare è stato pugnalato alla gola con delle forbici da un passante nei pressi della Stazione Centrale di Milano.

L'uomo, uno yemenita di 23 anni, ha colpito il militare di 34 anni, il caporale scelto Matteo Toia, con delle forbici e senza un apparente motivo. A riportarlo è Milano Today.

Subito dopo l'incidente sul luogo sono accorsi i carabinieri, che hanno fermato l'aggressore, e un'ambulanza del 118 per prestare soccorso al militare. Bloccato dai carabinieri lo straniero ha urlato "Allah Akbar".

La vittima è stata trasportata in codice verde all'Ospedale Fatebenefratelli e non è in pericolo di vita.

Secondo alcuni testimoni oculari, l'aggressore, un frequentatore abituale del quartiere della Stazione Centrale, avrebbe immediatamente provato a scappare via di corsa dopo il gesto, salvo venire fermato dopo pochi metri dalle forze dell'ordine.

Il pool antiterrorismo di Milano sta facendo accertamenti

In seguito all'accaduto il pool antiterrorismo di Milano, guidato dal pm Alberto Nobili, ha reso noto di star facendo degli accertamenti su Mohamed Fathe, il ragazzo yemenita autore dello sconsiderato gesto.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik