13:35 13 Dicembre 2019

Ocean Viking: saranno cinque i Paesi Ue ad ospitare i migranti, Italia compresa

© REUTERS / Maurizio Debanne
Italia
URL abbreviato
207
Seguici su

Trovata la soluzione per i migranti della nave ong, ora qualcuno esulta per l'automatismo raggiunto. Il 23 settembre l'incontro a La Valletta tra i ministri di Italia, Francia, Malta e Germania.

Saranno ricollocati tutti gli 82 migranti a bordo della nave di Mediterranea e Medici senza Frontiere, Ocean Viking, sbarcati ieri a Lampedusa dopo l'ok giunto dal Viminale. Saranno cinque, Italia compresa, i Paesi dell'Ue che li accoglieranno: Germania (24), Francia (24), Portogallo (8), Lussemburgo (2) e appunto Italia (24).

Tra i Paesi della comunità europea aveva comunque dato per la prima volta la propria disponibilità anche l'Irlanda. Il meccanismo di distribuzione dei migranti che arrivano in Italia sarà discusso il 23 settembre prossimo a La Valletta in un incontro tra i ministri degli Interni di Italia, Malta, Francia e Germania.

Di Maio esulta per gli automatismi sulla distribuzione dei migranti ma nulla è ancora definito

E se il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio esulta per “l'automatismo” (“adesso si sono creati dei meccanismi nuovi, degli automatismi anche, che ci permettono di fare in modo che gli stranieri in Italia vengano redistribuiti negli altri paesi europei”) qualcun altro frena perché in realtà non esiste alcuna definizione dei dettagli di questo meccanismo e l'accordo per ora vale soltanto per la situazione contingente creatasi con la Ocean Viking.

Bruxelles infatti non ha ancora espresso un'idea più precisa per quanto riguarda, ad esempio, i cosiddetti migranti economici e quindi l'impressione è che le aperture della Commissione europea al governo Conte in tema di distribuzione dei migranti non sia affatto definita. Intanto il sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello ieri aveva lamentato che “l'isola non può essere la soluzione di tutti i problemi. La Sicilia era più vicina e il Viminale deve rispettare le regole. Accoglienti sì, cretini no”.

Continuano gli sbarchi "fuori dai riflettori"

I migranti della nave ong non sono stati comunque gli unici a sbarcare in queste ore sulle coste di Lampedusa. E come sta accadendo ormai da qualche mese, fuori dai riflettori dei media attenti principalmente all'attività delle imbarcazioni delle organizzazioni non governative, piccole barche con decine di immigrati riescono ad arrivare senza troppo clamore.

Ieri in tarda mattinata era stata la volta di dodici immigrati che avevano dichiarato di essere tunisini mentre nella notte almeno altri 78 sono stati soccorsi dalle motovedette della Guardia di Finanza e portati sulla terraferma. Altri 21 erano invece arrivati sull'Isola dei Conigli. Tutti sono stati intercettati e portati nello hotspot di Lampedusa dove al momento sono ospitate 200 persone, la capienza massima prevista. Altri sei migranti sbarcati sull'isolotto disabitato di Lampione avrebbero fatto perdere le loro tracce.

Correlati:

Di Maio: migranti di Ocean Viking a Lampedusa saranno ricollocati in Europa; Ira Salvini
Sindaco di Lampedusa furioso per via libera ad Ocean Viking
Ocean Viking: il Viminale da l'ok per lo sbarco a Lampedusa
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik