16:02 22 Novembre 2019
La ricostruzione del ponte Morandi a Genova

Autostrade, Di Maio avverte: "Avanti su revoca concessioni a Benetton"

© AP Photo / Antonio Calanni
Italia
URL abbreviato
131
Seguici su

Il capo della Farnesina e leader del M5S Luigi Di Maio è intervenuto a margine del corso di formazione politica del M5S "Open Comuni", che si sta svolgendo oggi a Roma, al Tempio di Adriano.

Alla luce delle misure cautelari eseguite dalla Guardia di Finanza nell'ambito dell'inchiesta bis sui rapporti "ammorbiditi" riguardo le condizioni dei viadotti gestiti dalla controllata di Autostrade, Di Maio ha rilanciato uno dei cavalli di battaglia del M5s, ovvero la revoca delle concessioni della rete autostradale ad Atlantia, la società controllata dalla holding della famiglia Benetton.

"Andiamo avanti con la volontà di revocare le concessioni autostradali ai Benetton, azienda che non ha fatto la manutenzione del Ponte Morandi. Ieri abbiamo visto addirittura, dalle indagini, che si omettevano totalmente quelle che erano le carenze del ponte. Chi doveva manutenere quel ponte non lo ha fatto".

Di Maio ha poi apprezzato le aperture del Pd sulla discussione delle concessioni autostradali, sottolineandolo come passo per rafforzare l'azione di governo.

"E' assurdo che si dica ma non è possibile che quella gente possa continuare a gestire i nostri ponti. Mi fa piacere che anche nel Pd la revoca delle concessioni autostradali non sia più un tabù. Questo è un ulteriore passo che permette al governo di essere ancora più forte. Come concessionari, in Italia, non ci sono solo i Benetton per questo noi parliamo della 'revisione del sistema delle concessioni'. E' evidente che sulla vicenda del ponte Morandi, non possiamo pensare che quel tratto autostradale possa essere gestito ancora da loro. Il procedimento sta andando avanti, ce lo portiamo dal precedente governo e speriamo che nei prossimi mesi si possa arrivare a fare giustizia".

Benetton: pronti ad iniziative

Nel contempo è stata diffusa una nota da Edizione, la holding della famiglia Benetton che controlla Atlantia, la società che detiene le concessioni autostradali, in cui "esprime il suo sgomento e il suo turbamento per quanto emerso nelle ultime ore a seguito della doverosa attività svolta dall'autorità giudiziaria, in relazione alle diverse indagini in corso dopo la tragedia del crollo del ponte Morandi di Genova, con i suoi 43 morti che pesano sulle coscienze, ed esprime l’assoluto suo rispetto per il lavoro svolto dalle autorità competenti". 

In aggiunta Edizione "prenderà senza esitazione e nell'immediato tutte le iniziative doverose e necessarie, anche a salvaguardia della credibilità, reputazione e buon nome dei suoi azionisti e delle aziende controllate e partecipate".

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik