Widgets Magazine
07:53 22 Settembre 2019
Carabinieri

Gli scrivono che non sa giocare a calcio su Whatsapp: va al campo e spara

© flickr.com/ Maxime Bonzi
Italia
URL abbreviato
0 13
Seguici su

Un uomo di Casal di Principe (Caserta) ha sparato ad un suo compagno di calcetto, reo di averlo denigrato per le sue scarse doti calcistiche su Whatsapp. Ma il bersaglio non era lui.

L'episodio è accaduto ieri sera tardi quando l'uomo, Nello Petito, pregiudicato di 48 anni, si è recato al campo di calcetto di San Cipriano d'Aversa (Caserta) e ha esploso un colpo di pistola calibro 7.65 su un compagno 40enne, Pietro Della Corte, ferendolo in modo grave.

Nelle settimane precedenti l'uomo non aveva apprezzato le prese in giro sulle sue doti calcistiche, ricevute sulla chat di Whatsapp che il gruppo aveva creato proprio per commentare dei tornei amatoriali di calcetto che gli uomini organizzavano a cadenza regolare.

A denigrare il pregiudicato, però, era stata un'altra persona. Al momento dello sparo, infatti, Pietro Della Corte, amico della vittima designata, si è frapposto tra questi e la pallottola, facendo da scudo e rimanendo ferito all'addome.

Il 40enne è stato immediatamente trasportato presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno, dove in queste ore sta lottando tra la vita e la morte in sala rianimazione. Al momento la prognosi rimane riservata.

Contro Petito, invece, è stato aperto un fascicolo per tentato omicidio e i carabinieri lo hanno arrestato e condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik