Widgets Magazine
22:50 20 Settembre 2019

Migranti, Ocean Viking soccorre altri 34 clandestini. No alla Alan Kurdi

© REUTERS / Maurizio Debanne
Italia
URL abbreviato
7413
Seguici su

L'imbarcazione di SOS Mediterranee e MSF ha prestato soccorso ad altri 34 naufraghi che si trovavano a bordo di una barca a vela nelle acque del Mediterraneo.

La Josefa, questo il nome della barca a vela, si trovava in difficoltà a causa delle forti onde provocate dal brusco peggioramento del meteo avvenuto nella notte.

Tra i 34 migranti salvati ci sono anche una donna in stato di gravidanza e un bimbo di appena un anno.

A dare notizia del salvataggio è stata l'ong Medici Senza Frontiere, una delle due proprietarie della Ocean Viking insieme a SOS Mediterranee, che ha pubblicato un Tweet. 

​Si tratta del secondo salvataggio in tre giorni per la Ocean Viking, che appena l'altro ieri aveva tratto in salvo altre 50 persone che si trovavano su un gommone andato in avaria al largo delle coste libiche.

Il governo dice no alla Alan Kurdi

Nel frattempo la nave Alan Kurdi, con a bordo 5 migranti, si è vista nuovamente negare l'ingresso in acque territoriali italiane dal governo, che ha fatto prevalere la linea dura in materia di immigrazione, in continuità con il precedente esecutivo.

Il divieto, come si legge nella comunicazione diramata delle autorità italiane, è stato confermato in accordo al decreto Sicurezza-bis, firmato dall'ex ministro degli Interni Matteo Salvini lo scorso 31 agosto.

Non si sono fatti attendere gli aspri commenti della ong tedesca Sea Eye, proprietaria dell'imbarcazione:

"Oggi l'Italia sfortunatamente è molto veloce quando si tratta di rifiutare aiuto per la Alan Kurdi"

​Ora bisognerà capire quali saranno le intenzioni del governo riguardo a Ocean Viking, che ad oggi ospita a bordo oltre 80 persone. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik