03:32 08 Dicembre 2019
Paola De Micheli, la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti

Prime tensioni nel governo Pd-M5s dopo dichiarazioni De Micheli

© REUTERS / Ciro de Luca
Italia
URL abbreviato
11536
Seguici su

Il senatore pentastellato Mario Giarrusso ha dichiarato che valuterà il suo voto di fiducia al governo.

Sembra essere finita al primo giorno di vita del nuovo governo Conte-bis la luna di miele tra Pd e Movimento Cinque Stelle e di essere ritornati al periodo del governo giallo-verde, dove continui battibecchi, minacce incrociate erano quasi all'ordine del giorno tra leghisti e pentastellati.

Hanno messo fine al clima distensivo e collaborativo tra Pd e M5s le dichiarazioni della neo ministra dei Trasporti e Infrastrutture Paola De Micheli, che in un'intervista a La Stampa aveva escluso la revoca della concessione di Autostrade, cavallo di battaglia dei Cinque Stelle, parlando di una revisione. Inoltre la ministra si era espressa contro lo stop ai no politici ai cantieri, compresa la Tav, dove si è consumata la prima frattura tra Lega e M5s con l'innesco della crisi avviata da Salvini, e la Gronda a Genova.

"Darò la fiducia al governo Conte in base alla posizione che avrà il Pd rispetto alle dichiarazioni fatte dal ministro De Micheli o se il ministro stesso chiarirà meglio", ha dichiarato il senatore M5s Giarrusso.

Ha poi invitato personalmente la ministra, in caso non cambi la sua posizione, a passare subito all'opposizione.

"La De Micheli deve ricordarsi che è al governo grazie a una coalizione di tre forze politiche e lei rappresenta un gruppo che è meno della metà del Movimento 5 Stelle. Se intende differenziare la propria posizione da quella del M5S può benissimo farlo accomodandosi fuori dal governo e andando all'opposizione immediatamente senza tergiversare", ha dichiarato il senatore in un'intervista ad Affaritaliani.it

Dello stesso tono il messaggio al Pd, a cui ha chiesto di non ripercorrere "le orme di Salvini".

"Se il Partito Democratico intende ripercorrere le orme di Salvini, martellando il Movimento giorno per giorno prendendo le distanze e differenziandosi, lo dica subito prima di lunedì e martedì, in modo da consentirci di regolarci di conseguenza", ha affermato il senatore pentastellato Giarrusso.

"Non consentiremo a nessuno, né alla De Micheli né ad altri, di utilizzare il metodo Salvini contro il M5S e le sue battaglie," ha avvertito Giarrusso.

Governo Conte-bis e voto di fiducia

Il governo guidato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte è entrato in carica ufficialmente ieri dopo il giuramento. Lunedì prossimo chiederà la fiducia alla Camera, dove la maggioranza giallo-rossa è abbastanza ampia. Martedì toccherà al Senato, dove i numeri sono ballerini e ripensamenti dell'ultima ora di senatori pentastellati o Dem potrebbero riaprire una nuova crisi, che in questo caso significherà quasi certamente elezioni anticipate.

Tags:
Giuseppe Conte, governo, Italia, partito Democratico, Movimento 5 Stelle, M5S
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik