Widgets Magazine
04:05 12 Novembre 2019

L'inevitabile ritorno alla politica di Matteo Salvini

© Foto : foto di Francesco Ammendola - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica
Italia
URL abbreviato
158315
Seguici su

L’estromissione di Matteo Salvini dal governo potrebbe garantire al leader della Lega ancora più supporto popolare per tornare al centro della politica italiana in futuro.

Il governo giallo-rosso si è fatto, due forze che in precedenza avevano adamantinamente affermato che non si sarebbero mai alleate hanno creato una coalizione mettendo Salvini e la Lega all’opposizione. Questo, secondo quando detto da degli analisti a Sputnik, è tutto quello di cui Salvini aveva bisogno per ottenere un consenso popolare anche maggiore alle prossime elezioni.

“La maniera nella quale Salvini è stato estromesso non farà altro che rafforzare la visione cinica che la destra europea ha di quella che “si vuol far passare per democrazia nel mondo occidentale contemporaneo” ha dichiarato a Sputnik Serge Trifkovic, analista politico, autore e professore di relazioni internazionali dell'Università di Banja Luka in Bosnia Erzegovina.

Ha aggiunto che le azioni della nuova coalizione hanno “quasi garantito” che Salvini e la Lega torneranno al centro della politica italiana più forti che mai alle prossime elezioni.

In effetti, il PD e M5S erano stati molto determinati nel rifiutare qualsiasi possibilità di stringere un'alleanza. I due nuovi partner quasi sicuramente si scontreranno sul TAV - progetto del PD che ha affrontato forte opposizione dell'M5S - nonché per la manovra finanziaria,  fino alla politica migratoria del paese.

Questa coalizione annienterà del tutto gli M5S afferma Trifkovic, visto che il Movimento ha compromesso la sua unica ragione di esistenza facendo un accordo con l’establishment.

"È chiaro che c'è una tendenza a “confiscare la democrazia e a formare alleanze”, anche strane alleanze come in Italia, contro i principali partiti sovrani. È, ovviamente, ingiusto e incrementerà la frustrazione dei popoli contro le élite. a lungo termine questa è una strategia molto pericolosa per i partiti tradizionali. Stanno perdendo la loro credibilità e legittimità", ha detto a Sputnik Aymeric Chauprade, ex membro del parlamento europeo e fondatore del partito politico Les Francais Libres in Francia.

Il politico francese ha aggiunto che i populisti hanno avuto successo negli ultimi anni a causa delle difficoltà economiche e per la questione migratoria e che “la rabbia emergerà di nuovo”.

La Lega e Salvini hanno ricoperto il ruolo di “forza ispiratrice” non solo in Italia ma anche in Europa. A giugno alla vigilia delle elezioni europee ha riunito dozzine di partiti euroscettici per formare un’alleanza nella legislatura dell’UE.

“Penso che Salvini resterà un punto di riferimento per i partiti di destra in Europa occidentale visto che il suo partito è forte e continua a essere il suo leader. (...) È rispettato e probabilmente in futuro sarà in grado di assumere l’incarico di primo ministro” ha detto Chauprade.

In risposta ai cambiamenti del governo, Salvini ha scritto sulla sua pagina Twitter: 

​A tal proposito, Trifkovic ha concluso che, sebbene il “Deep State” italiano abbia ottenuto una vittoria a breve termine, il ritorno al potere di Salvini è "inevitabile".

Correlati:

Matteo Salvini: sono venduto solo al Milan
Parte il tour estivo di Matteo Salvini al centro sud
Milano: Matteo Salvini va a votare per le elezioni europee (VIDEO)
Tags:
Giuseppe Conte, Lega, M5S
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik