11:52 30 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 20
Seguici su

La Guardia di Finanza ha arrestato l'equipaggio di due pescherecci che contrabbandavano sigarette, probabilmente dalla Tunisia, nel Canale di Sicilia.

Sono state poste sotto sequestro sei tonnellate e mezzo di sigarette, trasportate dalle imbarcazioni. I contrabbandieri compravano le sigarette in Africa per poi venderle in nero in Italia. I tabacchi trafficati sono di tipo cheap white, marca Royal, Oris, Futura, Time, American Legend, Pine Blu. 

Nel corso dell'operazione è stato impiegato un elicottero, che ha localizzato i due pescherecci e seguito i loro movimenti e due motovedette della Guardia Costiera. I componenti dell'equipaggio, un siciliano, due libici e sei egiziani, sono stati arrestati e trasferiti nel carcere di Trapani. 

L'operazione è stata avviata in seguito a un sorvolo effettuato lo scorso 24 agosto da un aereo della base di Pratica di Mare che aveva registrato dei movimenti sospetti e precisamente un trasbordo di diversi colli da due pescherecci poco fuori le acque di Tre Fontane (Tp).

Le forze dell'ordine siciliane hanno rilevato come spesso le operazioni di contrabbando vengano effettuate durante la tratta di esseri umani - i cosiddetti sbarchi fantasma - dalla Tunisia alle coste trapanesi e agrigentine, che i trafficanti chiamano "il business di bionde e agnelli". Nei gommoni su cui viaggiano 10-15 "agnelli", cioè i migranti, vengono anche imbarcate tonnellate di "bionde".

Tags:
Guardia di Finanza, Canale di Sicilia, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook