11:38 21 Novembre 2019

Rientro a scuola, a Ferrara il sindaco compra 385 crocifissi da mettere nelle classi

© Fotolia / Syda Productions
Italia
URL abbreviato
3213
Seguici su

Il sindaco Fabbri, cattolico non praticante, compra un crocifisso per ogni scuola. Le misure anti-spaccio con la rimozione delle panchine

Il sindaco leghista di Ferrara, Alan Fabbri, ha ordinato l'acquisto di 385 crocifissi da appendere nelle aule scolastiche della città non provviste del simbolo religioso.

La decisione è stata presa dopo un'ispezione delle scuole cittadine per censire quante aule fossero effettivamente prive del crocifisso. A comunicarlo è stato lo stesso primo cittadino, eletto lo scorso 9 giugno, che ha scritto su Facebook: 

Senza il clamore di annunci mediatici ed esaltazioni, insieme all'assessore Dorota Kusiak, abbiamo acquistato i crocifissi mancanti che presto verranno posizionati nelle aule scolastiche” 

Alan Fabbri ha anche dichiarato di non essere cattolico praticante: “ho sempre riconosciuto il valore del crocifisso, simbolo che tutela la nostra identità storico-culturale e rinsalda le nostre radici che affondano nei valori cristiani” ha però precisato.

La somma spesa per acquistare i crocifissi è di 1703 euro ed il sindaco ha specificato che, per contenere i costi, è stato scelto un modello base, con croce in legno e corpo in lega di metallo argentata.

Ora i crocifissi, prima le panchine

Alan Fabbri era già stato protagonista di un altro atto amministrativo, finito agli onori delle cronache nazionali: insieme al vice-sindaco Nicola Lodi aveva promosso l'operazione "Parchi sicuri" con cui dai parchi cittadini a rischio spaccio di droga sono state rimosse 150 panchine. Oltre a spacciatori e vagabondi, a fare le spese di questa scelta sono stati anche i normali visitatori delle aeree verdi, come mamme con i bambini, pensionati, studenti. Sui social network si era diffuso l' hashtag #lasciatecilepanchine, mentre in alcuni parchi testimoni hanno rivelato di aver visto gli stessi spacciatori portarsi le sedie da casa.

Alan Fabbri è stato eletto sindaco di Ferrara al ballottaggio nelle elezioni amministrative dello scorso 9 giugno: Fabbri, sostenuto da una coalizione di centrodestra comprendente Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e due liste civiche, ha avuto la meglio con il 56,77% dei voti sul candidato del centrosinistra  Aldo Modonesi.

Correlati:

Dopo 70 anni Ferrara va destra. Livorno torna al Pd
Ferrara, abbattuti 700 piccioni: gli animalisti denunciano il sindaco
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik