23:53 01 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
314
Seguici su

Dopo l’ultimatum di Di Maio di ieri al Pd le due delegazioni si incontreranno con il premier incaricato Giuseppe Conte.

Oggi le trattative riprenderanno a Palazzo Chigi in presenza del premier incaricato Giuseppe Conte. L’incontro, previsto alle 9.30 è stato posticipato a mezzogiorno.

Il nodo principale da sciogliere resta quella della nomina del vicepremier. Infatti secondo i Cinque Stelle il premier Conte è super partes e che quindi spetti a loro la scelta del vicepremier cosa che il Pd non è disposto ad accettare per ora.

Poi ci sono i temi dell’immigrazione e del taglio dei parlamentari.

Da parte del Pd ci sono dubbi con Nicola Zingaretti spiazzato dalle dichiarazioni del leader M5s, ha parlato di patti chiari e amicizia lunga in un tweet, esortando i nuovi alleati a smetterla con ultimatum.

​È chiaro che i 20 punti “irrinunciabili” presentati da ieri dal Movimento Cinque Stelle necessari per far nascere un governo Conte-bis con il Pd, consegnati a Conte, hanno nuovamente irritato l’ambiente Pd.

Inoltre stamattina il sottosegretario M5S Manlio di Stefano ha riparlato di nuovo della possibilità di andare al voto. 

I vertici dei Cinque Stelle hanno comunque smentito l’ultimatum con la precisazione di Luigi di Maio: 

"Qui non è questione di ultimatum, qui il punto è che siamo stanchi di sentir parlare tutti i giorni in ogni trasmissione di poltrone e toto-ministri. L’ho detto e lo ripeto: contano i programmi, le soluzioni, le idee. Il M5S non svende i suoi principi e i suoi valori su ambiente, lavoro, imprese, famiglie. Qui serve concretezza. Poche chiacchiere e basta slogan. Bisogna lavorare per gli italiani e bisogna farlo in fretta. Noi abbiamo 20 punti. E vogliamo che entrino nel programma di Governo".

 

 

 

Correlati:

Conte cerca di aver mani libere da Pd e M5s
Salvini attacca ancora dialogo M5s-Pd per governo
Pd-M5s, Zingaretti risponde a Di Maio, Di Maio: nessun ultimatum
Tags:
Italia, politica
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook