04:35 08 Dicembre 2019
Castello di sabbia

Vietati castelli di sabbia in una spiaggia vicino Venezia

CC0 / Pixabay
Italia
URL abbreviato
1010
Seguici su

L’ordinanza nel Comune di Cavallino, in provincia di Venezia, è stata promulgata per motivi di sicurezza: sul lido niente oggetti che possano ostacolare i soccorsi.

Addio a palette e secchielli dalla spiaggia per non disturbare il soccorso ai bagnanti. Un'ordinanza del comune del Cavallino, una delle spiagge più frequentate dell'alto Adriatico, con oltre sei milioni di presenze l'anno e comitive di vacanzieri tedeschi, annulla il principale divertimento dei bambini sotto l'ombrellone. La notizia è riportata da La Stampa.

Il provvedimento vieta sulla spiaggia demaniale di mettere ombrelloni e sdraio nella zona del lido compresa nei cinque metri della battigia, ma in particolare vieta lo svolgimento di "qualsiasi attività o comportamento che limiti o impedisca il transito delle persone e dei mezzi di soccorso sia lungo il lido sia dalla spiaggia verso il mare e viceversa" nelle zone di transito.

Questa decisione dell'amministrazione comunale ha suscitato l'irritazione di genitori e nonni, che non si rassegnano all'idea che ai loro piccoli sia tolta la possibilità di cimentarsi a costruire castelli di sabbia a ridosso della battigia.

Allo stesso tempo il sindaco ha cercato di smorzare le polemiche, facendo sapere che l'ordinanza verrà applicata con "buon senso".

Tags:
Veneto, Venezia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik