12:54 10 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
Crisi di Governo (77)
12952
Seguici su

Il leader del M5s è intervenuto davanti ai giornalisti dopo i colloqui con il presidente Mattarella per il secondo giro di consultazioni dopo la fine del governo giallo-verde guidato da Conte.

Luigi Di Maio ha esordito ringraziando il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la sensibilità istituzionale dimostrata in questi giorni di crisi politica "inaspettata".

Secondo il leader del Movimento Cinque Stelle, "gli italiani sono stati spiazzati" dalla fine del governo, avviata dalla Lega. L'esperienza del governo giallo-verde è finita prima di approvare la riduzione delle tasse e provvedimenti per le famiglie, ha aggiunto Di Maio, menzionando tra le altre cose la revoca della concessione di Autostrade ai Benetton.

Di Maio ha dichiarato che il movimento non si sottrae alle responsabilità, tra cui bloccare l'aumento dell'Iva.

Proseguendo ha rimarcato il ruolo del Movimento Cinque Stelle, caratterizzandolo come forza post-ideologica al di fuori dei vecchi schemi di catalogazione della politica, che è programmi e servizio per i cittadini.

Ha elogiato Giuseppe Conte, che incarna la nuova concezione di politica del M5s. Proprio sul nome dell'ex premier ruota l'accordo politico con i dem per far nascere il nuovo governo.

Commentando le notizie sulla stampa, che vedevano difficoltà nelle trattative tra Pd-M5s sul suo nome nel nuovo esecutivo, Di Maio ha ricordato che la Lega, pur di ricucire lo strappo, aveva proposto il suo nome per Palazzo Chigi, ma l'offerta è stata rifiutata.

Riguardo alle prossime mosse, Di Maio ha dichiarato che serve concordare punti e programmi col Pd prima di discutere i nomi del nuovo esecutivo.

Tema:
Crisi di Governo (77)
Tags:
Luigi Di Maio, M5S, Movimento 5 Stelle, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook