Widgets Magazine
04:06 12 Novembre 2019
Il Palazzo Chigi

Svolta nella crisi, in serata nuovo incontro Di Maio-Zingaretti con Conte

© Foto: G.dallorto
Italia
URL abbreviato
Crisi di Governo (77)
121329
Seguici su

Svolta nella trattativa per formare il nuovo governo tra M5S e PD dopo l'incontro tra Luigi di Maio e Nicola Zingaretti. In serata nuovo incontro nell'ufficio di Conte a Palazzo Chigi.

Dopo l'incontro a Palazzo Chigi il segretario del Partito Democratico è tornato nella sede del partito, al Nazareno, dove lo attendevano numerosi giornalisti di tv e carta stampata. Nicola Zingaretti non si è sottratto a taccuini e telecamere ed ha giudicato positivamente l'incontro lampo avvenuto alle 18 con Luigi Di Maio, durato circa mezzora. Secondo il PD esistono quindi le condizioni per portare avanti il dialogo attorno ai temi già evidenziati ieri, dialogo che proseguirà con un nuovo incontro in serata.

"Finalmente il confronto è partito per dare al paese un governo di svolta. Questa sera alle 21 ci sarà un altro incontro. Posso dire che si sta andando avanti per dare all'Italia un nuovo governo, un governo di svolta. Io penso che siamo sulla strada giusta che parte dal confronto di idee e contenuti. Io sono ottimista di poter costruire questo accordo." - ha detto Zingaretti.

​Il segretario del PD non ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano un opinione sulla figura di Conte come premier.

La reazione di Salvini: "Un ribaltone all'italiana"

Subito dopo Zingaretti ha preso la parola dal Senato Matteo Salvini, con una conferenza stampa, ribadendo la via del voto ed accusando PD e M5S di aver tradito la volontà popolare.

"Se qualcuno preferisce il governo con chi amministra Bibbiano chi ha visto la situazione con Banca Etruria, noi diciamo no e noi facciamo non uno ma mille passi avanti. Ad oggi è chiaro che sta vincendo il partito delle poltrone. Ha ragione Renzi a cantare vittoria, perchè rientra dalla finestra chi gli italiani hanno mandato a casa dalla porta."

"Puoi scappare dal voto dagli italiani per sei mesi, un anno, ma non all'infinito. Chi ha paura del voto non ha la coscienza pulita" - ha aggiunto Salvini.

I prossimi eventi

Il premier dimissionario Giuseppe Conte ha lasciato il G7 di Biarritz alle 16:30 senza partecipare alla conferenza stampa di chiusura ed è a Roma.

Alle 21 è atteso un nuovo faccia a faccia tra delegazione del M5S e del PD, al quale sarà presente anche Giuseppe Conte. 

Martedì 27 riprendono le consultazioni al Quirinale. Nel pomeriggio di mercoledì, a partire dalle 16:00 verranno ricevuti il PD, Forza Italia, la Lega e per ultimi il M5S. Nella sera di mercoledì, o al più tardi nella mattina di giovedì è attesa l'assegnazione di un nuovo mandato.

Tema:
Crisi di Governo (77)
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik