Widgets Magazine
07:46 13 Novembre 2019
Auto della polizia italiana

Bomba esplode ad Avellino, tre feriti

CC BY 2.0 / Sv1ambo / Alfa Romeo 159 & BMW 3 Series - Polizia di Stato
Italia
URL abbreviato
208
Seguici su

Una bomba artigianale è esplosa davanti al Vescovato di Avellino, provocando tre feriti di lieve entità. L'attentatore, un quarantatreenne con disturbi psichici, è stato arrestato mentre tentava la fuga

L'ordigno era formato da tre bombole da campeggio, una delle quali è esplosa, provocando l'incendio di un'anta del portone del palazzo vescovile. Alcune persone che si trovavano all'interno dell'edificio, tra cui il vice direttore della Caritas, Carlo Mele e alcuni vigili urbani, sono subito accorse sul luogo della deflagrazione, quando l'esplosione di una seconda bombola ha causato il ferimento di Mele, di un vigile e di un passante. 

I testimoni hanno visto un uomo innescare l'ordigno e darsi alla fuga. Si tratta di un quarantatreenne residente a Forino (AV), originario del salernitano, noto alle forze dell'ordine. L'uomo, che soffrirebbe di disturbi psichici e che frequentava la mensa della Caritas, è stato fermato dai vigili urbani nei pressi del Palazzo e condotto in questura. 

Il pacco esplosivo è deflagrato alle 17 del pomeriggio, quando la zona era affollata e il vescovo di preparava per uscire. "Eravamo venuti a prenderlo, poi abbiamo visto le fiamme e quindi aperto mezzo portone. A quel punto c’è stata l’esplosione. Per fortuna l’altra anta del portone non si è aperta, altrimenti sarebbe potuta andare peggio", spiega Mele, che non riesce a darsi una spiegazione per il gesto e dice di non provare rancore verso il sospettato. "E’ strano anche l’orario dell’attentato, alle ore 17, quando Piazza Libertà è piena di gente. Questo mi fa pensare che abbia voluto esternare una sofferenza. Non provo risentimento verso di lui, anzi sono pronto ad incontrarlo per ascoltare le sue ragioni". Secondo gli investigatori si tratterebbe del gesto di uno squilibrato, ma non è escluso che a spingere l'uomo sia stato un contrasto sorto con la Caritas, durante la frequentazione della mensa dei poveri. 

 

Tags:
Bomba, Esplosione, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik