Widgets Magazine
20:37 22 Settembre 2019
Matteo Salvini (foto d'archivio)

Sondaggi: in caso di voto Lega piglia tutto, maggioranza "sovranista" senza Berlusconi

© AP Photo / Luca Bruno
Italia
URL abbreviato
Crisi di Governo (76)
12283
Seguici su

Mai così alto il consenso della Lega: secondo un sondaggio dell'Istituto Noto se si votasse potrebbe raggiungere il 38%.

I risultati di un sondaggio elettorale realizzato dall’Istituto Noto sono stati esposti nella trasmissione Agorà andata in onda oggi su Rai 3.

Anche se le rilevazioni sono state realizzate prima delle dimissioni del premier Conte e della discussione in Senato, il quadro che esce fuori dal sondaggio lascia poco spazio ad interpretazioni ed appare molto netto.

Se si andasse a votare per le elezioni politiche, la Lega di Matteo Salvini otterrebbe il 38% dei consensi, il dato più alto mai rilevato dai sondaggisti. Questo risultato consentirebbe a Salvini di ottenere un'ampia maggioranza sia alla Camera che al Senato, alleandosi solamente con la destra sovranista e anti-immigrazione di Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che guadagnerebbe l'8% dei suffragi. Se all'asse Lega-FdI si aggiungesse il 6,5% di Forza Italia, la coalizione di centrodestra sarebbe la maggioranza assoluta nel Paese con il 50,5% dei consensi.

Conserva i propri consensi il Partito Democratico di Nicola Zingaretti, che sarebbe scelto dal 23% degli elettori, nonostante viva uno dei periodi più difficili e delicati della sua storia con le trattative per la formazione del nuovo governo con il Movimento Cinque Stelle. Dalla rilevazione il partito Di Maio è quello che esce con le ossa rotte dallo scontro politico di queste settimane. Secondo i dati del sondaggio Noto, infatti, solo il 16,5% degli italiani voterebbe ancora per il M5s: detto in altri termini è la metà dei consensi raggiunti alle politiche del 2018. Irrilevante il peso delle altre forze politiche, con LeU all’1,5% e +Europa di Emma Bonino intorno all’1%.

Tema:
Crisi di Governo (76)
Tags:
Italia, Sondaggio, Lega
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik