Widgets Magazine
20:07 12 Novembre 2019

Maxi frana sulla provinciale del passo Gavia in Valtellina

CC BY-SA 2.0 / Jussarian / Passo Gavia
Italia
URL abbreviato
105
Seguici su

Fortunatamente a seguito della frana non c'è stata alcuna vittima, dal momento che la strada era chiusa in base a provvedimenti presi all'inizio dell'estate.

Questa mattina un grosso blocco di pietra e pezzi di cemento sono precipitati sulla strada provinciale 29 del Passo Gavia dopo la pioggia della notte, segnala l'edizione milanese del Corriere della Sera sul suo sito web. La frana, avvenuta questa mattina verso le 7, si è registrata nel territorio comunale di Valfurva, centro della provincia di Sondrio, dalla parte del versante della Valtellina.

A quell'ora la strada era chiusa, pertanto non ci sono stati feriti.

Il provvedimento per limitare l'apertura di questa arteria di comunicazione tra la Valcamonica e la Valtellina era stato preso lo scorso giugno, dopo che i geologi e i tecnici dell'Arpa avevano rilevato dei movimenti nell’area dissestata del Ruinon: da allora la strada è rimasta a lungo chiusa a titolo precauzionale e riaperta saltuariamente, tuttavia di notte è sempre stata interdetta al traffico.

Le proteste degli operatori economici della zona, fortemente danneggiati e intenzionati a far valere le proprie ragioni in tribunale per i danni subiti dal provvedimento, erano riuscite a far dilatare gli intervalli di apertura al traffico. Tuttavia se la strada fosse stata transitabile, ci sarebbero potute essere vittime perché i massi sono rotolati a valle dalla frana del Ruinon, monitorata da anni.

Vigili del fuoco, carabinieri, geologi e autorità locali sono sul posto per valutare la situazione.

Tags:
frana, strada, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik