Widgets Magazine
13:15 24 Agosto 2019
Auto della polizia italiana

Straniero regolare e incensurato aggredisce donna in centro a Milano

CC BY-SA 3.0 / Viaggiatore / Polizia di stato lamborghini
Italia
URL abbreviato
219

Al momento non è ancora chiaro il motivo dell'aggressione. Un 31enne del Bangladesh residente regolarmente in Italia, è stato bloccato dai passanti e poi arrestato dalle forze dell'ordine.

Attimi di tensione e paura in centro a Milano tra Brera e Moscova. Verso le 12.30 un 31enne straniero originario del Bangladesh, ma regolare in Italia e in attesa del rinnovo del permesso di soggiorno, ha colpito più volte una donna di 64 anni con una bottiglia di vetro ferendola gravemente.

La signora è stata ricoverata in codice rosso all'ospedale di Niguarda.

Secondo quanto trapelato, non sarebbe in pericolo di vita, anche se per ripetuti fendenti ha riportato varie ferite che i medici hanno suturato al braccio sinistro, alla clavicola, al collo e alla testa.

Secondo i racconti di diversi testimoni alla polizia, sono stati i cittadini che si trovavano nel luogo dell'aggressione ad impedire la fuga dell’uomo, consegnato ad una volante passata poco dopo nella zona, e a chiamare i soccorsi.

"Urlava: 'mi stanno uccidendo', mentre perdeva tantissimo sangue", così ha raccontato Giuseppina C., barista che ha assistito dal suo locale all'aggressione.

"Avevamo paura che svenisse e abbiamo pensato che, prima che accadesse, dovevamo metterla in contatto coi parenti. Allora ha parlato al telefono, credo con sua figlia, e le ha detto 'mi hanno tagliato la gola'."

Questo è quello che ha raccontato Olya, 36enne russa che lavora in un centro yoga del capoluogo lombardo e una delle prime a soccorrere la donna.

Tags:
Criminalità, Crimine, aggressione, Milano
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik