Widgets Magazine
11:11 22 Agosto 2019
Migranti e rifugiati aiutati dai membri dell'ONG spagnola Proactiva Oper Arms nel mar Mediterraneo nei pressi di Libia (foto d'archivio)

Open Arms: sbarcano nove persone, tre malate

© AP Photo / Emilio Morenatti
Italia
URL abbreviato
617

Nove persone lasceranno la Open Arms, dopo aver ricevuto l'autorizzazione a sbarcare, per ragioni di salute. Tre di loro necessitano cure mediche specializzate, mentre gli altri sono familiari

Le operazioni di evacuazione sono già iniziate. Delle tre persone bisognose di cure, due  sono state portate a Malta, mentre l'altra è stata presa in carico dalla guardia costiera italiana.

La vicenda della Open Arms

La Open Arms, in mare da più di dieci giorni, trasporta 160 persone a bordo soccorse in mare. L'ultima operazione di riscatto dalle acque è avvenuta ieri, dopo che l'imbarcazione ha intercettato in acque internazionali un gommone con a bordo 39 persone. 

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini aveva minacciato di multa e confisca la nave e poi firmato un divieto di ingresso e transito in acque italiane, per l'imbarcazione battente bandiera spagnola. Anche Malta ha rifiutato lo sbarco, almeno finché l'Unione Europea garantirà la ricollocazione dei migranti. Pure il governo spagnolo di Pedro Sanchez, che inizialmente aveva messo in pratica politiche pro-accoglienza, ha negato lo sbarco all'Open Arms, che adesso rischia una multa dai 300.000 ai 900.000 euro. 

La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un'inchiesta a carico di ignoti, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. L'indagine finalizzata a individuare gli scafisti, al momento non ha come oggetto l'equipaggio della nave.

Tags:
Malta, Lampedusa, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik