Widgets Magazine
10:45 24 Agosto 2019
Il ponte Morandi a Genova dopo il crollo di una parte del viadotto

Nasa interviene a sorpresa su Ponte Morandi: il crollo poteva essere evitato

© AP Photo / Vigili Del Fuoco
Italia
URL abbreviato
10416

Secondo la NASA, le informazioni raccolte dal satellite dimostrano che la deformazione strutturale che portò al crollo era iniziata nel 2015.

Dal 1991 al 2011 invece il ponte non si è mai mosso. Lo studio de Jet propulsion laboratory (Jpl) di Pasadena, arriva ad un anno esatto dalla tragedia di Genova, a pochi giorni dalla relazione della perizia chiesta dai GIP, che puntava il dito sulla mancanza di manutenzione e interventi adeguati da almeno 25 anni. 

Dai dati rilevati dal satellite radar Cosmo-Skymed e messi a disposizione dall'agenzia spaziale "è stato scoperto il precursore deformativo del ponte Morandi, riguarda in particolare la pila crollata che aveva subito una torsione. Abbiamo anche dimostrato che dal 1992 al 2011 il ponte non si è invece mai mosso", spiega Carlo Terranova, geologo del ministero dell’Ambiente che ha partecipato al gruppo di lavoro.

Il disastro poteva essere evitato

Si poteva evitare il disastro se le società concessionarie fossero state in possesso dei dati acquisiti dalla NASA. L'assenza di una struttura impedisce la prevenzione, rileva Asi, l'agenzia spaziale italiana, che ha coadiuvato la ricerca. 

"Il ponte poggiava su un terreno che potrebbe essersi mosso negli anni. Il satellite è in grado di vedere anche queste variazioni. E allora basta, usiamolo per prevenire", dichiara Terranova.

​Il 14 agosto del 2018 il ponte sopra il torrente Polcevera sull'autostrada A10 Genova-Savona, costruito negli anni '60 su progetto dell'ingegnere Morandi è crollato mentre sul capoluogo ligure si abbatteva un violento nubifragio. A seguito del crollo, 43 persone sono rimaste uccise e diverse centinaia di persone hanno perso la propria abitazione.

Il ponte è stato definitivamente demolito il 28 giugno. Secondo quanto assicurato dal commissario straordinario alla ricostruzione e Sindaco di Genova Marco Bucci entro il mese di aprile 2020 Genova avrà un nuovo ponte, progettato da Renzo Piano.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik