Widgets Magazine
07:42 26 Agosto 2019

Salvini su Putin: “è un grande presidente”

© AP Photo / Luca Bruno
Italia
URL abbreviato
7285

Il vice primo ministro Matteo Salvini, ha fatto un elogio al presidente russo Vladimir Putin e ha promesso di stabilire relazioni con Mosca.

"Lavorerò per tornare ad avere buoni rapporti con la Russia. Putin è un grande presidente. E lo dico perché lo penso, non perché mi abbiano pagato come ritiene qualche giornale" ha detto Salvini sabato sera a una festa della lega nella città termale di Cervia.

Salvini ha continuato poi facendo elogi ad altri leader politici, considerati “populisti” tra i quali, che a detta sua meritano il massimo rispetto, tra i quali: il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, il presidente brasiliano Jair Bolsonaro e il primo ministro ungherese Viktor Orban.

Salvini è noto per le sue posizioni filo-russe, e ha ripetutamente chiesto la revoca delle sanzioni da Mosca. A luglio, dopo aver preso parte alla cena che il Primo Ministro italiano Giuseppe Conte in occasione della visita di Vladimir Putin in Italia e in Vaticano, Salvini ha definito il leader russo una di quelle persone che lasceranno un segno nella storia "e ha notato che Putin è una "persona semplice".

Le accuse sui presunti finanziamenti russi alla Lega

L'indagine, nata dopo un articolo dello scorso febbraio de L'Espresso e l'audio pubblicato dal sito statunitense BuzzFeed, in cui si sente una voce attribuita al presidente dell'Associazione "Lombardia-Russia", Gianluca Savoini, indagato per corruzione internazionale, verte sull'incontro avvenuto il 18 ottobre scorso all'Hotel Metropol di Mosca.

Secondo i pubblici ministeri al centro delle trattative con intermediari russi ci sarebbe una vendita di una grande quantità di petrolio in Italia che avrebbe dovuto far affluire 65 milioni di dollari nelle casse della Lega da spendere nella campagna elettorale per le elezioni europee.

Sia Salvini che Savoini hanno categoricamente smentito le ipotesi sul finanziamento russo del partito, definendole non comprovate. Le prove di finanziamento del partito italiano non sono state trovate neanche nella stampa del verbale del Cremlino, ha dichiarato il segretario alla presidenza presidenziale russo Dmitrij Peskov.

Correlati:

Porti chiusi: Salvini dice no anche alla Open Arms
Di Battista: "assassini del carabiniere paghino in Italia" e attacca Salvini
Figlio sulla moto d'acqua della polizia, Salvini: "errore da papà"
Tags:
Gianluca Savoini, Lega
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik