Widgets Magazine
11:00 24 Agosto 2019
Immigrati in Italia

Terminato lo sgombero delle palazzine Moi a Torino

© REUTERS / Antonio Parrinello
Italia
URL abbreviato
251

Le palazzine Moi erano occupate da circa sei anni da più di 1000 immigrati. Lo sgombero è stato anticipato al 2019 dal 2021 a causa dello stato fatiscente della struttura.

Il 30 luglio segna la fine di un'operazione per lo sgombero delle palazzine Moi, realizzate nel 2006 per ospitare gli atleti delle Olimpiadi Invernali di Torino.

Dal 2013 le palazzine hanno visto picchi di occupazione di 1300 persone, per la maggior parte immigrati clandestini, guadagnandosi il titolo di occupazione abusiva più grande d’Europa.

Oggi è stata condotta una cosiddetta operazione di sgombero “dolce”, così come definita dalla prefettura, in quanto le 350 persone che vivevano ancora all’interno delle ultime due palazzine ancora occupate le hanno lasciate in accordo con le autorità. Le nazionalità prevalenti sono Somalia, Nigeria, Mali, Guinea, Etiopia, Costa d’Avorio, Niger, Gambia, Ghana, Senegal. 

"Sono state liberate le ultime due palazzine. Le persone erano pronte e piuttosto contente di andarsene perché le palazzine sono in situazioni critiche e fatiscenti. Tutti saranno ricollocati. Alcune sistemazioni sono stabili, altre saranno temporanee ma tutti avranno un'offerta di collocazione", commenta il vicesindaco Sonia schellino.

Lo sgombero è avvenuto sotto lo stretto controllo della polizia e della Digos che hanno tenuto sotto controllo anche i social per evitare problemi di ordine pubblico. La decisione di accelerare lo sgombero, che dal 2021 è stato anticipato al 2019, è dovuto principalmente a causa dello stato fatiscente delle palazzine che da un momento all’altro potevano diventare pericolose.

Le reazioni dei politici

Il sindaco di Torino, Chiara Appendino, ha dichiarato su Twitter di aver seguito a distanza lo sgombero.

​Non si è fatta attendere la reazione di Salvini definendo lo sgombero delle palazzine Moi “una splendida giornata per Torino”.

​Successivamente in una intervista Chiara Appendino ha definito lo sgombero una alternativa “al modello delle ruspe”, riferendosi all’approccio all’immigrazione della Lega e del suo leader Matteo Salvini.

Correlati:

Torino tra le più belle città europee con pochi turisti - CNN
Movimento No Tav: “Torino-Lione è danno economico e ambientale”
Operazione contro mafia nigeriana, fermi a Bologna e Torino
Tags:
sgombero, Occupazione, degrado
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik